19:40 13 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
103
Seguici su

Un paziente con sospetta peste bubbonica è stato identificato nella regione di Bayan-Ulgiy nella Mongolia occidentale, riferisce l'agenzia di stampa Xinhua con riferimento al ministero della Salute del paese.

È stato riferito che un residente di 15 anni di Somon è stato portato in ospedale dopo aver mangiato carne di marmotta. Secondo l'agenzia, un rappresentante del ministero della Salute del paese, Dorj Narangerel, durante una conferenza stampa, ha esortato i residenti a non dare la caccia alle marmotte e a non mangiare la loro carne.

L'Aimak (moderna unità amministrativo-territoriale in Mongolia) di Bayan-Ulgiy si trova nella parte occidentale della Mongolia.

In precedenza era stato riferito che era stato scoperto un focolaio di peste nella Mongolia occidentale in due persone che avevano consumato carne di marmotta. Il servizio stampa dell'ambasciata russa a Ulan Bator ha affermato che le autorità mongole hanno immediatamente preso le misure necessarie, non c'è motivo di preoccuparsi.

Un caso anche in Cina

Domenica è stato reso noto che un allevatore di bestiame è risultato positivo alla peste bubbonica nella regione autonoma della Mongolia interna nella Cina settentrionale, secondo il quotidiano Xinhua con riferimento al Comitato sanitario di Bayan Nur.

"Prima del rilevamento della malattia, il paziente era al centro dell'epidemiologia della peste bubbonica. Ora il paziente è sottoposto a trattamento isolato, le sue condizioni sono valutate come stabili", ha aggiunto il comitato.

L'uomo sospettato è stato subito ricoverato in ospedale e a Hoshun (un'unità amministrativo-territoriale nella Mongolia interna) è stato annunciato il terzo livello di allarme epidemiologico.

Secondo le autorità, esiste una minaccia di diffusione della malattia tra la popolazione della città, non è consigliabile cacciare animali selvatici e, se ci sono casi sospetti, è necessario segnalarlo immediatamente.

La malattia viene diffusa dalle marmotte del genere Marmots, che gli abitanti della Mongolia, nonostante i divieti, mangiano. Esiste il rischio d'infezione anche dalla macellazione delle carcasse, ma questi sono casi isolati.

Correlati:

Caso di peste bubbonica confermato ad allevatore di bestiame nella Mongolia cinese
Coronavirus, professor Palù: si diffonde meglio della SARS, ma contagiosità non è ai massimi livelli
Death Stranding: la peste miete la sua quarta vittima in Cina
Tags:
Malattie
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook