14:09 27 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 51
Seguici su

L’Agenzia federale russa per il trasporto aereo (Rosaviatsiya) ha diramato un telegramma agli aeroporti e alle compagnie aeree in cui comunica che il divieto di effettuare voli di linea all’estero è stato prorogato fino al primo agosto.

Il divieto si applica anche ai viaggi dei cittadini russi all’estero. Eccezion fatta per gli individui che hanno bisogno di entrare in Russia oppure andare all’estero per motivi legati a visite a parenti, per studio, lavoro o per ricevere particolari cure.

"L'Agenzia federale per il trasporto aereo porta a conoscenza di usufruenti dello spazio aereo della Federazione Russa le seguenti informazioni: fino alle 23:59 (ora locale) del 31 luglio 2020 vige una restrizione temporanea dell'ingresso nella Federazione Russa per cittadini stranieri e apolidi", riferisce la comunicazione dell'ente russo per l'aviazione.

In precedenza il ministro dei Trasporti russo Evgeny Ditrikh aveva affermato che i collegamenti con l’estero sarebbero potuti riprendere a metà luglio. Tuttavia, il funzionario aveva fatto notare che il riavvio dei voli internazionali sarebbe stato possibile soltanto dopo il pieno ripristino della regolarità dei voli interni, nel rispetto delle nuove norme anti-covid.

Le autorità del paese avevano inoltre dichiarato che la decisione sul ripristino dei voli internazionali sarà presa in maniera congiunta con altri paesi. Martedì l’UE ha annunciato la riapertura delle frontiere esterne a 15 paesi, ma la Russia al pari di Brasile ed Usa non figura in questo elenco.

In Russia il numero totale delle persone contagiate dal COVID-19 con i 6.760 casi di oggi è arrivato a quota 661.165. Le vittime sono 9.683 ed i pazienti guariti 428.978.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook