19:04 03 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
315
Seguici su

Nelle ore immediatamente successive all'approvazione della legge sulla sicurezza anche il governo britannico aveva annunciato la semplificazione per l'ottenimento del permesso di soggiorno per i cittadini di Hong Kong.

L'Australia sta "considerando attivamente" la possibilità di offrire asilo politico ai residenti di Hong Kong in seguito all'approvazione della legge sulla sicurezza da parte della Cina.

A riferirlo è il primo ministro australiano Scott Morrison, in una dichiarazione pubblica odierna:

"Stiamo considerando attivamente l'idea e ci sono proposte che ho chiesto di portare avanti diverse settimane fa", ha spiegato Morrison ai giornalisti, come riporta l'emittente ABC News.

Il premier ha quindi osservato che le proposte saranno valutate dal consiglio dei ministri dopo che "saranno applicati gli ultimi ritocchi".

Misure simili erano state ventilate anche dal governo britannico, che ha annunciato una semplificazione delle procedure per ottenere un permesso di soggiorno britannico per i residenti di Hong Kong.

L'approvazione della legge sulla sicurezza

Nella giornata di martedì il parlamento cinese ha approvato la legislazione sulla sicurezza nazionale per Hong Kong che mira a contrastare sovversione, terrorismo, separatismo e collusione con forze straniere.

La legislazione spinge Pechino ulteriormente lungo un percorso di collisione con Stati Uniti, Gran Bretagna e altri governi occidentali, i quali sostengono questa possa erodere l'elevato grado di autonomia che la città possiede dal passaggio di consegne che avvenne il 1° luglio 1997.

Gli Stati Uniti hanno iniziato a ritirare lo status speciale di Hong Kong secondo la legge USA lunedì, interrompendo le esportazioni della difesa e limitando l'accesso del territorio a prodotti ad alta tecnologia.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook