19:15 12 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
380
Seguici su

Il mondo non può più dare per scontato che gli Stati Uniti aspirino ad essere un leader globale, ha dichiarato il cancelliere tedesco Angela Merkel in un'intervista con un gruppo di sei giornali europei il 26 giugno, suggerendo che le priorità debbano essere conseguentemente riviste.

La crisi sanitaria scatenata dalla pandemia di COVID-19 e le sue ripercussioni sull'economia globale hanno radicalmente modificato il modo in cui l'opinione pubblica europea percepisce gli Stati Uniti, riporta la testata The Guardian.

"La fiducia degli europei negli Stati Uniti è sparita. Molti sono rimasti sconvolti dalla risposta caotica degli USA al Covid-19; la mancanza di solidarietà manifestata con gli europei nella chiusura del confine del 12 marzo con i membri dello spazio Schengen; e la mancanza di leadership nell'affrontare la crisi del coronavirus a livello globale o addirittura l'impegno nella questione (oltre una guerra di parole con l'Organizzazione mondiale della sanità)", si legge in un rapporto, commissionato dal Consiglio europeo per le relazioni con l'estero.

Secondo il sondaggio, condotto da Datapraxis e YouGov da fine aprile alla prima settimana di maggio in nove paesi dell'UE, oltre il 60% degli intervistati in Germania, Francia, Spagna, Danimarca e Portogallo ha rivelato di aver perso la fiducia negli Stati Uniti come leader globale.

I cittadini europei, "traumatizzati" dalla pandemia, hanno affermato di essersi sentiti "soli e vulnerabili" durante la crisi sanitaria.

La maggior parte degli intervistati ha riconosciuto che la loro percezione positiva degli Stati Uniti è crollata dopo la diffusione della grave malattia respiratoria.

Atteggiamenti prevalentemente negativi nei confronti degli Stati Uniti sono stati marcatamente mostrati dagli intervistati in Danimarca (71 %) Portogallo (70 %), Francia (68 %), Germania (65 %) e Spagna (64 %). La visione pubblica degli Stati Uniti si è deteriorata "molto" durante la pandemia, ha dichiarato il 46 % degli intervistati in Francia e il 42 % di quelli in Germania.

Riassumendo i risultati del sondaggio, Susi Dennison e Pawel Zerka del Consiglio europeo per le relazioni estere (ECFR) sono stati citati per concludere che la fiducia negli Stati Uniti è "crollata" a causa della gestione della crisi sanitaria da parte dell'amministrazione del presidente Donald Trump.

Angela Merkel ha invitato l'UE a riflettere sul ruolo USA nel mondo

I risultati del sondaggio arrivano mentre la scorsa settimana la cancelliera tedesca Angela Merkel ha rilasciato un'intervista per un gruppo di sei giornali europei, avvertendo che il mondo non poteva più dare per scontato che l'America aspirasse ancora a essere un leader globale.

Parlando con varie testate la Merkel ha sottolineato che la presenza militare americana nell'Europa centrale era nel suo stesso interesse.

"Le truppe americane in Germania aiutano a proteggere non solo la Germania e la parte europea della NATO, ma anche gli interessi degli Stati Uniti", ha affermato il cancelliere.

I suoi commenti sono arrivati quando il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha confermato che gli USA vogliono ritirare 9.500 soldati dalla Germania, dopo aver accusato Berlino di "delinquere" in relazione alle sue spese per la difesa.

Correlati:

UE dovrebbe "riflettere" su possibile ritirata USA da "ruolo di leader mondiale" - Merkel
Trump nega il presunto "complotto russo in Afghanistan contro truppe USA" del New York Times
Iran emette mandato di arresto per Trump per l'omicidio di Soleimani
Tags:
USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook