21:30 19 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 03
Seguici su

Il segretario di Stato americano Mike Pompeo ha dichiarato sabato che Washington sostiene la posizione dell'Associazione delle nazioni del sud-est asiatico in quanto alla Cina non è consentito trattare il Mar Cinese Meridionale come il suo impero marittimo.

"Gli Stati Uniti si rallegrano per l'insistenza dei leader dell'ASEAN sul fatto che le controversie sul Mar Cinese Meridionale vengano risolte in linea con il diritto internazionale, tra cui UNCLOS [Convenzione delle Nazioni Unite per il diritto del mare]. Alla Cina non è consentito trattare il Mar Cinese Meridionale come un impero marittimo. Avremo presto altro da dire su questo argomento", ha scritto Pompeo su Twitter.

​Dopo il 36° vertice dell'ASEAN di venerdì, è stata emessa una dichiarazione congiunta che esprime preoccupazione per la complicata situazione nel Mar Cinese Meridionale.

I leader dell'ASEAN hanno sottolineato "l'importanza di mantenere e promuovere la pace, la sicurezza, la stabilità, la sicurezza e la libertà di navigazione e di sorvolo del Mar Cinese Meridionale, nonché il rispetto del diritto internazionale, incluso l'UNCLOS del 1982, nel Mar Cinese Meridionale".

La maggior parte delle isole nel Mar Cinese Meridionale sono controllate da Pechino, tuttavia, il territorio è rivendicato anche da diversi altri paesi, tra cui Vietnam, Cambogia, Brunei e Filippine, tutti membri dell'ASEAN.
 

Correlati:

Mike Pompeo critica Nazioni Unite: voto su razzismo e polizia è "ipocrita"
Pompeo parla al Congresso di una Hong Kong non più autonoma dalla Cina
Festa della Repubblica, Mike Pompeo: "Alleanza Italia-Usa più importante che mai"
Tags:
Mike Pompeo, Forum Asean, Asean
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook