02:14 14 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
0 111
Seguici su

In questa settimana il vice capo del ministero degli Esteri della Russia Evgeny Ivanov ha dichiarato che dall’anno prossimo i cittadini di 113 paesi potranno entrare in Russia con un visto elettronico.

La Duma di Stato russa ha approvato la proposta di semplifcazione del regime di visti per entrare nella Federazione Russa. Dal 2021 non sarà più necessario richiedere il visto turistico ad un ingresso nelle sedi consolari all'estero: la procedura sarà automatica via internet. 

"Il diritto di entrare nella Federazione Russa con visto elettronico sarà concesso, come previsto, ai cittadini di 53 paesi stranieri, tenendo presente che già vige un regime senza visto per i cittadini di 60 stati stranieri sulla base di accordi bilaterali. Dal gennaio 2021, che esclude la necessità di un visto cartaceo, sarà applicato a 113 stati stranieri. La popolazione totale di questi stati è di quasi 4 miliardi di persone”, ha affermato Ivanov.

Gli altri dettagli

  • La tassa consolare per il rilascio del visto elettronico ammonterà a 50 dollari.
  • Il decreto legge prevede che il visto elettronico sarà rilasciato come un visto monoentrata per un periodo di 60 giorni con la durata di soggiorno massima nella Russia fino a 16 giorni.
  • Si dovrà compilare un modulo per richiedere il documento su un sito web specializzato.ù
  • Il visto sarà rilasciato entro quattro giorni lavorativi dal momento in cui è stato richiesto.

Al momento è possibile entrare con un visto elettronico in alcune regioni russe, tra cui anche San Pietroburgo, per i cittadini di 53 paesi. A quanto si apprende la lista dei paesi, i cui cittadini potranno richiedere il documento elettronico, sarà la stessa.

Nell’elenco ci sono tutti i paesi dell’Unione Europea. Di conseguenza, anche i cittadini italiani potranno andare in Russia senza il bisogno di ottenere un visto cartaceo.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook