00:48 20 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

La Svezia ha deciso di rinviare la riapertura delle frontiere per i cittadini extracomunitari almeno fino al 7 luglio.

"Il governo ha deciso oggi di prorogare il divieto di entrare nell'UE attraverso la Svezia fino al 7 luglio 2020. Il motivo del divieto rimane lo stesso – impedire la diffusione di COVID-19", afferma il governo dello stato scandinavo in un comunicato.

Il travel ban per i paesi non-UE era introdotto il 19 marzo e da quel momento è stato prorogato diverse volte. Tra l’altro, la Svezia è stato l’unico paese dell’UE che non ha chiuso i confini interni. Il comunicato sottolinea che cittadini della Svezia e persone che possidono il permesso di soggiorno nel paese possono entrare nel paese senza obbligo di quarantena.

Mentre paesi membri dell’UE aprono i confini all’interno dell’Unione alcuni stati non hanno tolto le restrizioni nei confronti della Svezia, dove il governo non ha voluto imporre rigide restrizioni per contenere i contagi. Ad esempio, Austria, Olanda e Norvegia richiedono una quarantena per chi arriva dalla Svezia.

Al momento in Svezia il numero complessivo dei contagiati conclamati dall’inizio della pandemia è di 63.890, 5.230 pazienti sono deceduti.

Nei giorni scorsi l’Alto rappresentante dell'UE Josep Borrell aveva riferito che Bruxelles suggerirà agli stati membri dell’UE di iniziare ad aprire le frontiere esterne in maniera "graduale e parziale" dal primo luglio, sottolineando che le decisioni finali saranno presi da singoli paesi.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook