15:13 15 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
La morte di George Floyd (92)
7214
Seguici su

Il noto attivista Black Lives Matter, Shaun King, sostiene che tutte le statue, immagini e rappresentazioni di Gesù Cristo bianco andrebbero rimosse come parte della crociata contro la ‘supremazia bianca’.

Monumenti di personaggi storici vengono sempre più presi di mira negli Stati Uniti e altrove in Occidente, ma questa è la prima volta che i guardiani autoproclamati della giustizia razziale prendono di mira Gesù Cristo.

“Sì, penso che anche le statue dell'europeo bianco che loro sostengono sia Gesù, dovrebbero essere abbattute. Sono una forma di supremazia bianca. Lo sono sempre state. Nella Bibbia, quando la famiglia di Gesù volle nascondersi, indovinare dove andò a rifugiarsi? EGITTO! Non la Danimarca. Abbatteteli tutti”, ha twittato King lunedì.

​Secondo King la richiesta andrebbe applicata a tutta l’arte e le rappresentazioni – dai murales alle vetrate rappresentanti un Gesù e una Vergine Maria bianca perché sarebbero “strumento di oppressione e propaganda razzista” e andrebbero tutti abbattuti.

L'attivista ha anche sostenuto che "se la tua religione richiede che Gesù sia un bianco dagli occhi azzurri e i capelli biondi, allora la tua religione non è il cristianesimo, ma la supremazia bianca", affermando che “è il candore cristiano, non il cristianesimo bianco", la religione principale negli Stati Uniti.

L'aspetto di Gesù Cristo è stata a lungo oggetto di dibattito. Gesù è sempre stato rappresentato in Occidente come un uomo dalla pelle chiara, con capelli lunghi chiari e la barba - presumibilmente sotto l'influenza di rappresentazioni di divinità greche e romane.

Questa tradizione ha attraversato i secoli esaltata poi dal Rinascimento italiano, anch’esso secondo King esempio di supremazia bianca.

Alcuni storici contemporanei suggeriscono che Gesù, in quanto persona della Giudea del I secolo, potrebbe effettivamente in realtà assomigliare di più a un palestinese moderno e probabilmente aveva i capelli scuri, la pelle olivastra e gli occhi castani. Tuttavia, il fatto evidenziato da King, che la sua famiglia fuggì in Egitto per nascondersi e “fondersi” con quel popolo, cosa che secondo questi sarebbe la ragione principale del suo probabile aspetto non europeo, non pare sia determinante. All’epoca infatti l’Egitto era una colonia romana con forti influenze greche e una vasta popolazione ebraica, e fu conquistata dagli arabi solo sei secoli successivi. In ogni caso, e indipendentemente da quale potesse essere l’aspetto reale di Gesù Cristo, l’idea di cancellare secoli di iconografia e arte, per motivazioni etiche da molti sospettate di ‘integralismo ideologico’, ha scatenato sul web reazioni che vanno dal critico, all’allibito, al sarcastico.

Negli Stati Uniti manifestanti del movimento Black Lives Matter, hanno deturpato e demolito statue e monumenti che ritengono associati alla schiavitù e al razzismo. Le statue sotto attacco sono principalmente quelle di personaggi confederati, anche se sono stati rivisitati anche altri personaggi storici tra cui diversi presidenti americani. Manifestazioni di simpatia, spesso guastate dal vandalismo, hanno avuto luogo anche in altri paesi, tra cui Regno Unito, Francia, Belgio, Australia, Svezia, Norvegia e Finlandia.

Tema:
La morte di George Floyd (92)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook