18:46 25 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
110
Seguici su

Il regista americano si è spento a 80 anni. Era malato da tempo di tumore.

Joel Schumacher non ce l'ha fatta. Il regista newyorchese, da tempo malato di tumore, si è spento a 80 anni.

Schumacher è ricordato dal grande pubblico anche per aver diretto due film della saga di Batman: "Batman Forever" (1995) e "Batman & Robin" (1997).

Era succeduto come regista di film sull'uomo-pipistrello a Tim Burton, che aveva diretto i primi due lungometraggi dedicatigli. 

La cattiva accoglienza riservata dal pubblico a "Batman & Robin" ha costituito una frenata nella carriera di Schumacher e ha fatto desistere la Warner Bros. dal produrre altre pellicole sull'eroe dei fumetti.

La carriera come regista di Schumacher, che nel cinema aveva iniziato come costumista lavorando anche per Woody Allen, è iniziata con "The Incredible Shrinking Woman" (1981) con Lily Tomlin. 

Sono seguiti diversi film di successo e tre nomination all'Oscar. Tra i film diretti, due opere tratte da best-seller di John Grisham: "Il cliente" (1994) e "Il momento di uccidere" (1996).

Nel 2004 è arrivata anche la trasposizione cinematografica de "Il fantasma dell'Opera", tratto dal musical di Andrew Lloyd Webber.

Tra i film più iconici del regista statunitense spicca sicuramente "Un giorno di ordinaria follia" (1993), in cui si consuma la discesa agli inferi del personaggio di William "Bill" Foster, interpretato da Michel Douglas. 

Tags:
Morte, cinema
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook