14:54 24 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
163
Seguici su

Lo scontro tra Donald Trump e il suo ex consigliere alla sicurezza nazionale è arrivato ad un nuovo, più alto livello, alla luce dell'imminente rilascio del libro di Bolton, il quale riporterebbe dettagli scottanti sulla politica estera di Trump.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, intervistato dall'emittente Fox News, ha attaccato l'ex consigliere della sicurezza nazionale John Bolton, accusandolo di aver "violato la legge" con il suo libro "The Room Where It Happened".

Per Trump, il "Falco" avrebbe infatti rivelato "materiale classificato" per il quale non aveva "ricevuto l'approvazione".

"Ha infranto la legge! Era un bravo ragazzo, gli ho dato una chance. Questo è materiale classificato e non aveva il permesso", ha spiegato Trump.

Trump ha quindi rilevato che il Dipartimento di Giustizia americano sta studiando un ordine restrittivo per impedirne la pubblicazione in quanto esso danneggerebbe "la sicurezza nazionale".

L'editore di Bolton, appreso delle intenzioni di Trump, ha minimizzato la volontà di Trump di bloccare l'uscita del libro, definendola l'ennesimo tentativo di "boicottare la pubblicazione di un libro poco lusinghiero per il presidente".

Nonostante il conflitto con la Casa Bianca, il libro di Bolton sarà pubblicato mercoledì 23 giugno, con diversi media che hanno già rivelato alcuni dei passaggi più significativi dell'opera, nella quale Bolton ha rivelato che Trump avrebbe chiesto l'appoggio del leader cinese Xi Jinping per essere rieletto.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook