03:11 06 Dicembre 2020
Mondo
URL abbreviato
207
Seguici su

Secondo i dati pubblicati da Frontex a maggio il numero di accessi illegali nell'Ue è più che triplicato rispetto al mese precedente.

Dopo il calo record registrato nel mese di aprile, a maggio è invece tornato a crescere il numero di migranti che hanno tentato illegalmente di varcare i confini dell'Unione europea.

E' questo quanto emerge da un rapporto dell'agenzia di stampa Funke riportato daDie Presse, nel quale vengono citati da dati di Frontex, dell'agenzia European Border e della Guardia Costiera.

Stando a tali cifre, sono stati 4.300 i casi di ingresso illegittimo nell'Area Schengen nel quinto mese dell'anno, pari a circa il triplo rispetto a quanto registrato nel mese precedente.

In totale dall'inizio dell'anno sono 31.000 i migranti e richiedenti asilo entrati in Europa dall'inizio del 2020, per un calo complessivo del 6% rispetto allo stesso periodo del 2019.

Tra le vie di accesso per l'Ue, la più battuta rimane quella del Mediterraneo orientale, seguita da quella dei Balcani occidentali attraverso la Turchia.

In precedenza l'agenzia Asilo nell'Unione europea aveva avvertito circa il rischio che la pandemia di Covid-19 avrebbe potuto portare ad un'intensificazione delle richieste da parte di cittadini provenienti dai Paesi del Medio Oriente e del Nord Africa.

 

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook