01:17 14 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
0 25
Seguici su

Le Tesla Model 3 prodotte per il mercato cinese adotteranno le batterie agli ioni di litio-ferro-fosfato (Lfp). La società CATL sarebbe riuscita risolvere i problemi di densità.

Il Ministero dell’Industria cinese ha approvato la richiesta di Tesla per la produzione di batterie litio-ferro-fosfato (Lfp) che dovranno essere montate sulle auto model 3 prodotte da Giga Shanghai.

Le batterie Lfp sono diverse rispetto ad altre con componenti differenti e di solito sono considerate a basse prestazioni, ma CATL, una società cinese specializzata nella produzione di batterie agli ioni di litio, afferma di essere riuscita a migliorare la densità di tali batterie pur mantenendo bassi i costi di produzione.

L’intento di Tesla è di dotare le sue Model 3 di batterie al litio-ferro-fosfato (Lfp) mantenendo alte le prestazioni e invariato il prezzo delle sue innovative auto elettriche.

Perché Tesla usa le Lfp sul mercato cinese?

Le batterie Lfp sono tra le batterie al litio più economiche sul mercato e questo andrà a tutto vantaggio dei clienti cinesi. Insomma, Tesla ha bisogno di contenere i costi delle sue auto per venderle anche in Cina e come noto le batterie hanno costi elevati.

Correlati:

Tesla ai dipendenti USA in congedo: preparatevi a un'altra settimana di disoccupazione
Tesla annuncia riapertura stabilimento in California: Elon farà causa alle autorità locali
Furia al volante: un inquietante incidente d'auto ripreso da una telecamera di una Tesla - Video
Tags:
Tesla
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook