14:47 24 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

Il canale televisivo RT ha prorogato fino al 30 giugno l’iscrizione al Khaled Alkhateb Memorial Awards, concorso che premia i migliori reporter dalle zone di guerra

Il premio è stato istituito in memoria di Khaled Alkhateb, giornalista rimasto ucciso in Siria, che collaborava con RT Arabic. Quest’anno il concorso si svolte per la terza volta.

“Corrispondenti di guerra di tutto il mondo non hanno smesso di lavorare nemmeno durante l'epidemia di coronavirus. Proprio nella scorsa settimana un inviato della nostra agenzia di video RUPTLY è stato atrocemente ucciso nello Yemen. Conferiamo il premio di Khaled Alkhateb, morto in guerra, ai giornalisti che rischiano la vita per la verità”, ha detto il vice caporedattore di RT Anna Belkina.

Il Khaled Alkhateb International Memorial Awards viene assegnato per tre categorie:

  • "Miglior servizio da una zona di conflitto: video lungo"
  • "Miglior servizio da una zona di conflitto: video breve"
  • "Miglior servizio da una zona di conflitto: testo".

Nel 2019 a concorrere per la vittoria sono state opere da 25 paesi. I premi sono stati conferiti a rappresentanti di Russia, Stati Uniti, Italia e India, autori di reportage da Siria, Iraq e Libia.

I vincitori della terza edizione del Khaled Alkhateb Memorial Awards saranno proclamati il prossimo 30 luglio, giorno in cui ricorre l'anniversario della tragica morte del giornalista venticinquenne Khaled Alkhateb, che aveva collaborato con RT Arabic. Il giovane giornalista è rimasto ucciso in un attacco missilistico dei ribelli islamisti nella provincia siriana di Homs nel 2017. Nei suoi reportage descriveva le battaglie delle forze governative siriane con i terroristi.

Nel 2018 il presidente russo Vladimir Putin ha firmato il decreto per il conferimento postumo a Khaled Alkhateb della medaglia "per il coraggio", consegnata ai familiari del corrispondente alla prima cerimonia di premiazione del Khaled Alkhateb Memorial Awards.

A giugno del 2020 nello Yemen è stato ucciso a colpi di arma da fuoco il gornalista Nabil Hasan al-Quaety, che collaborava con l’agenzia di video RT RUPTLY ed altri media. Il corrispondente riportava fatti del conflitto politico-militare nel paese e nel Medio Oriente. A gennaio di quest’anno è stato ucciso in Iraq un operatore freelance dell'agenzia video Ruptly Saaf Ghali.

È possibile iscriversi al concorso sul sito https://award.rt.com.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook