14:22 14 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
0 122
Seguici su

Un video rilasciato dall'agenzia di stampa russa RIA FAN a poche settimane dal voto nazionale sugli emendamenti alla Costituzione ha acceso le discussioni tra molte persone in Russia.

Nel breve video, ambientato nel 2035, un bambino di un orfanotrofio russo viene adottato da un uomo.

Ma una volta che lascia il palazzo chiedendo il nuovo genitore dov'e sua madre, questi gli mostra il suo partner: un personaggio stravagante e truccato che non esita a regalare al piccolo un vestito da bambina. Da parte loro, sia il bambino che le collaboratrici dell'orfanotrofio non possono tenere a freno la tristezza e la delusione quando vedono la nuova famiglia.

"È questa la Russia che scegli? Decidi il futuro del Paese, vota gli emendamenti alla Costituzione!", si afferma nel commento del video, con riferimento all'emendamento all'articolo 72 della Costituzione, in cui la famiglia è definita come "l'unione tra un uomo e una donna".

Il video ha generato polemiche sui social ed è stato persino rimosso da YouTube per violazione delle regole della piattaforma. Diversi utenti della rete sono rimasti scioccati dagli stereotipi sulle famiglie omosessuali, mentre le organizzazioni gay hanno richiesto la rimozione del video da tutte le piattaforme virtuali.

"Ma che strano, sembra che una famiglia tradizionale non avesse bisogno di questo figlio, così è finito in un orfanotrofio. E solo una famiglia omosessuale ha deciso di adottarlo", "Che peccato!", "Sono scioccato. Cosa ti fa credere che i gay vestiranno un bambino come una femmina e si fanno chiamare mamma e papà? Inoltre pochi gay si truccano", i commenti estrapolati da alcuni utenti su Instagram.

Il gruppo di attivisti Stimul ha presentato una denuncia al Comitato Investigativo russo contro i creatori del video. Il movimento LGBT Set a sua volta ha creato una petizione sul portale Change in cui ha accusato i suoi creatori di incitare all'odio verso i gay. La petizione ha già raccolto più di 34mila firme che continuano a crescere.

L'attore dilettante Alexandr Filimonenko, che interpreta il ruolo di uno dei gay che adotta il bambino, si è scusato con tutte le persone offese e ha confessato di non essere a conoscenza dei dettagli del suo ruolo e ha semplicemente accettato la proposta dei creatori perché aveva bisogno di soldi.

"Mi hanno solo detto che era un video per internet", ha rivelato Filimonenko.

Ha sottolineato che la parte "non è altro che un personaggio" e quello che ha fatto non rispecchia il suo pensiero.

Da parte sua la stessa agenzia RIA FAN ha fatto sapere in un comunicato che il video "mostra allegoricamente l'importanza degli emendamenti alla Costituzione relativi alla difesa dei valori familiari e delle caratteristiche del matrimonio come unione tra uomo e la donna".

Il 1° luglio i russi si recheranno alle urne per votare gli emendamenti alla Costituzione del Paese, che riguardano i rapporti tra i vari poteri dello Stato e stabiliscono i requisiti dei candidati alla presidenza. Tra le altre cose nella Costituzione si propone di fissare il concetto di famiglia, definita come unione di uomo e donna.

L'omosessualità non è un crimine in Russia, ma il matrimonio tra persone dello stesso sesso non è riconosciuto. Inoltre la legge sulla propaganda omosessuale, adottata nel giugno 2013, prevede pesanti multe per chi pubblicizza tra i minori l'orientamento sessuale non tradizionale.

Tags:
Bambini, Famiglia, Società, gay, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook