00:39 20 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
La morte di George Floyd (92)
126
Seguici su

George Floyd aveva il nuovo coronavirus, a svelarlo il documento che accompagna la sua autopsia rilasciato dall'ospedale dove era stato trasportato in fin di vita.

Anche George Floyd era stato infettato dal nuovo coronavirus, a rivelarlo le 20 pagine di resoconto dell’autopsia pubblicate dall’Hennepin County Medical Examiner’s Office.

George Floyd era risultato positivo al test il 3 aprile e dal momento che l’RNA del virus può rimanere per settimane nel corpo di una persona anche dopo la scomparsa della malattia, quando gli è stato fatto il tampone post mortem può essere normale che sia risultato ancora positivo.

Probabilmente Floyd era un caso asintomatico per precedente infezione al momento della sua uccisione.

Tuttavia il Centro per il controllo delle malattie infettive (Cdcp) ha affermato che la sua positività non significa necessariamente che Floyd fosse infettivo e quindi in grado di diffondere il virus a terzi al momento della morte.

Floyd è l’uomo che il poliziotto Derek Chauvin ha ucciso mettendogli il ginocchio sul collo per otto minuti soffocandolo durante un controllo di polizia a Minneapolis, nello stato del Minnesota (USA).

Chauvin è ora accusato di omicidio di secondo grado e di altri reati per quello che ha fatto.

Floyd, invece, era sospettato di aver tentato di fare acquisti in un negozio con una banconota da 20 USD falsa.

Tema:
La morte di George Floyd (92)

Correlati:

Manifestazione a Londra contro il razzismo per la morte di Floyd
Migliaia di persone marciano a New York in solidarietà con i dimostranti di George Floyd - Video
Famiglia di George Floyd chiede fine della violenza e chiede giustizia a manifestazione a Houston
Tags:
USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook