15:37 21 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
Coronavirus: superati i 5 milioni casi nel mondo (21 maggio-22 giugno) (148)
0 02
Seguici su

Il National Veterinary Services Laboratory (NVSL) del Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti ha riportato il primo caso confermato della nazione di infezione da coronavirus in un cane. Positivo al virus è risultato un un pastore tedesco a New York.

Il Dipartimento di controllo degli animali e delle piante degli Stati Uniti in una dichiarazione ufficiale ha comunicato che un pastore tedesco a New York è stato trovato positivo al virus SARS-CoV-2.

Secondo il servizio veterinario, l’animale era stato inviato per un esame in una clinica veterinaria privata dopo aver manifestato sintomi di malattia respiratoria. Dopo aver ricevuto un risultato positivo al test per il coronavirus, ulteriori campioni sono stati inviati al laboratorio del servizio veterinario nazionale, dove l'infezione è stata confermata.

Si noti che uno dei proprietari dell'animale era stato confermato affetto da COVID-19. Insieme al pastore tedesco, anche un altro cane viveva nella stessa casa. Anche questo, pur non avendo mai mostrando sintomi, è risultato positivo al test degli anticorpi contro il virus, segno che era già stato contagiato ma il suo organismo aveva già sconfitto il virus senza manifestare la malattia.

La dichiarazione afferma che "il cane dovrebbe riprendersi completamente". Come sottolinea il Servizio ispettivo, il coronavirus era stato precedentemente rilevato anche in una tigre, un leone e due gatti. In precedenza era stato riferito che un carlino di nome Winston era stato il primo cane negli Stati Uniti con infezione da coronavirus, ma in seguito le autorità veterinarie statunitensi non hanno confermato.

I laboratori veterinari del Ministero dell'agricoltura fungono da fonte ufficiale per la conferma dei test COVID-19 su animali negli Stati Uniti. È questa struttura che notifica all'OMS i casi di tali infezioni.

Tema:
Coronavirus: superati i 5 milioni casi nel mondo (21 maggio-22 giugno) (148)
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook