22:40 12 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
0 92
Seguici su

Il primo ministro bulgaro Boyko Borisov ha esonerato dalla propria carica il vice ministro dell'Ambiente e delle risorse idriche del paese Krasimir Zhivkov, coinvolto nello scandalo sull’importazione illegale di rifiuti dall'Italia.

Lo riferisce la Radio Nazionale Bulgara (BNR), specificando che il funzionario verrà sostituito da Slavea Stoyanova, che era a capo del dipartimento di gestione dei rifiuti e tutela del suolo.

Krasimir Zhivkov é stato arrestato lo scorso venerdì ed è stato sottoposto a custodia cautelare. Dalla procura hanno osservato che il funzionario ed alcune altre persone erano membri di un gruppo criminale coinvolto nell'importazione illegale di rifiuti dall'Italia. Nei confronti dell'ex vice ministro sono state raccolte prove secondo le quali esso ha esercitato pressioni sui suoi sottostanti.

Secondo la versione degli inquirenti, Zhivkov ha costretto i direttori degli ispettorati ambientali regionali a rilasciare autorizzazioni per l'importazione di rifiuti in aziende che non soddisfavano i requisiti necessari: i dipendenti che si sono rifiutati di rilasciare tale permesso sono stati rimossi dall'incarico.

Gli avvocati di Zhivkov sostengono, tuttavia, che lui ha iniziato ad occuparsi della questione dei rifiuti solo tre mesi fa, il che non sarebbe stato abbastanza per creare un’organizzazione criminale.

Anche altri membri dell'organizzazione criminale sono in arresto: si tratta degli imprenditori Atanas e Plamen Bobokov, attivi nel ramo della produzione e riciclaggio di accumulatori e batterie. 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook