13:41 08 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
La morte di George Floyd (81)
2121
Seguici su

Nella città dove è stato brutalmente ucciso da un poliziotto bianco l'afroamericano George Floyd durante l'arresto, sono stati segnalati anche incendi nella zona degli scontri. E' stata data alle fiamme la sede della società di componenti d'auto AutoZone. Saccheggi e rapine proseguono.

Minneapolis in rivolta dopo la pubblicazione del video con l'uccisione di George Floyd da parte della polizia cittadina.

La polizia ha usato gas lacrimogeni e, secondo quanto riferito, ha sparato proiettili di gomma contro i manifestanti che erano scesi nelle strade di Minneapolis ieri sera per esprimere la loro rabbia e indignazione per la morte di George Floyd, ucciso dalla polizia durante l'arresto.

Nella zona degli scontri sono stati segnalati anche incendi, così come saccheggi e rapine.

Le autorità di Minneapolis (Minnesota) si sono rivolte alla Guardia Nazionale per chiedere assistenza a seguito delle proteste per la morte dell'afroamericano George Floyd, ha riferito KSTP.

La morte di Floyd è l'ultimo di molti casi finiti sotto la lente di ingrandimento dei media con protagonisti loro malgrado uomini e donne di colore disarmati che muoiono per mano di agenti di polizia negli Stati Uniti negli ultimi anni.

La rabbia è esplosa a Minneapolis dopo la pubblicazione sul web di un video in cui si vede un ufficiale di polizia con il ginocchio sul collo del 46enne George Floyd faccia a terra per diversi minuti, nonostante il fermato dicesse "Non riesco a respirare". Floyd è morto in ospedale poco dopo. A seguito di questo fatto quattro ufficiali coinvolti nell'incidente sono stati licenziati dalla polizia.

Tema:
La morte di George Floyd (81)
Tags:
Violenza, Proteste, Polizia, Omicidio, Razzismo, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook