21:53 27 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
101
Seguici su

Secondo il ministro dell’Agricoltura dei Paesi Bassi Carola Schouten, sono già due i casi di infezione da coronavirus di persone che avevano avuto contatti con visoni.

In questo mese il ministro aveva già riferito un caso di trasmissione dell’infezione di coronavirus da un visone ad una persona. Secondo le autorità del paese, si trattava del primo caso di contagio da animale ad essere umano confermato.

Ad aprile il ministero dell’Agricoltura aveva affermato che casi di contagio da COVID-19 erano stati confermati su visoni in due fattorie di animali d’allevamento nella provincia del Brabante Settentrionale: le fattorie, dove vivono oltre 20 mila visoni, si trovano nell’epicentro del focolaio di coronavirus nei Paesi Bassi.

Agli animali sono stati fatti test al COVID-19 dopo la comparsa di alcuni sintomi, tra cui il respiro corto. Le autorità hanno limitato l'accesso alle fattorie per precauzione, ma hanno affermato che non c’era un rischio di trasmissione del virus dagli animali all'uomo.

“Abbiamo scoperto il secondo caso, in cui alle fattorie di visoni infette il SARS-CoV-2 è stato trasmesso da visone a persona. Questo caso è simile al precedente”, ha scritto Schouten in una lettera al parlamento.

Alla conclusione che il virus sia stato trasmesso dagli animali agli esseri umani si è arrivati basandosi sulla "grande somiglianza del codice genetico dei virus" nell'uomo e nei visoni contagiati.

Il ministro ha affermato che il primo contagio di una persona si è verificato quando non era ancora noto che i visoni fossero infetti. La lettera rileva che l'uso corretto dei dispositivi di protezione individuale difende dal contagio, mentre la probabilità di trasmissione del virus dall’animale all'uomo è ancora valutata come esigua.

Al momento in Olanda il numero complessivo dei casi di contagio dal COVID-19 sono 45.437, inclusi 5.849 decessi.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook