12:12 08 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
0 204
Seguici su

Qualora gli Stati Uniti dovessero imporre delle misure restrittive in relazione alla nuova legge sulla sicurezza di Hong Kong, Pechino prenderà le dovute contromisure.

Il governo cinese ha avvisato gli Stati Uniti di essere pronto a mettere in campo delle contromisure, qualora Washington deciderà di imporre sanzioni per la questione relativa alla nuova legge sulla sicurezza in discussione a Hong Kong.

"Se gli USA continueranno a danneggiare i nostri interessi, allora prenderemo le necessarie contromisure", ha dichiarato il portavoce del Ministero degli Esteri, Zhao Lijian.

Ieri a Hong Kong centinaia di persone sono scese in piazza per manifestare contro la nuova legge sulla sicurezza, la cui bozza è stata depositata il 22 maggio al Congresso nazionale del popolo, sanzionerà secessione, eversione contro lo Stato, terrorismo e interferenze straniere, diventando operativa con la sua aggiunta all'Allegato 3 della Basic Law, la mini Costituzione locale.

Le forze dell'ordine hanno arrestato 120 manifestanti, al termine di una giornata caratterizzata da scontri durante i quali la polizia ha impiegato gas lacrimogeni.

Il ministro degli Esteri cinese, Wang Yi, in una dichiarazione ha riferito che USA e Cina si trovano sull'orlo di una nuova Guerra Fredda, a causa dell'atteggiamento di Washington e delle tendenze di certe forze politiche del Congresso americano

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook