13:47 08 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
0 61
Seguici su

Dall’inizio della pandemia COVID-19 la Cina ha esportato negli Stati Uniti 12 miliardi di maschere protettive, ha dichiarato il ministro degli Esteri cinese Wang Yi.

Wang Yi ha osservato nella conferenza stampa annuale ai margini della sessione annuale del parlamento che dopo lo scoppio dell’epidemia negli USA il governo cinese e rappresentanti della comunità del paese hanno reagito alla situazione, donando a Washington un gran numero di materiale sanitario, di cui c’era un urgente bisogno negli Stati Uniti.

“Inoltre, diamo il supporto e condizioni favorevoli per lo svolgimento degli acquisti (del materiale medico e sanitario, ndr) da parte degli Stati Uniti”, ha detto il ministro.

Secondo Yi, “dalla Cina negli USA solo di maschere sono state già esportate 12 miliardi di unità, il che equivale a 40 maschere per ciascun americano”.

Durante la pandemia Pechino offre assistenza a paesi colpiti, bisognosi di materiale sanitario. Ad esempio, in Italia dalla Cina erano arrivati mascherine, tute protettive, guanti, ventilatori polmonari, nonchè alcuni team di medici esperti.

Negli USA, stando ai dati della Johns Hopkins University, il numero dei contagiati da coronavirus ha superato la quota di 1,6 milioni, con 361.239 guariti e 96.046 deceduti.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook