10:56 21 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 06
Seguici su

Il primo ministro canadese Justin Trudeau ha parlato alla nazione, stigmatizzando i casi di razzismo contro cittadini del di origine asiatica registrati di recente.

Il premier ha affermato in un discorso alla nazione, trasmesso sulla tv canadese, che ultimamente sono diventati più frequenti atti di violenza diretti contro gli asiatici. Trudeau ha osservato che negli ultimi mesi nel paese si sono verificati diversi atti di vandalismo contro imprese, edifici e arredo urbano. Inoltre sempre più spesso persone di origine asiatica vengono insultate e persino attaccate fisicamente.

"Vorrei attirare l'attenzione sul significativo aumento di atti del razzismo verso i canadesi asiatici. Questo è inaccettabile. In Canada non c’è posto per l'odio, la violenza e la discriminazione”, ha detto Trudeau.

I media canadesi avevano riportato diversi casi di discrimazione razziale in diverse città del Paese, in cui le persone di origine asiatica venivano prese di mira.

Episodi simili avevano avuto luogo anche in Italia in inverno prima dell’introduzione delle misure anti-contagio. Il 6 febbraio il sindaco di Bologna Virginio Merola aveva denunciato un caso di aggressione nei confronti di un bambino undicenne italo-cinese.

Secondo gli ultimi dati della Johns Hopkins University, in Canada sono stati accertati 82.791 casi di contagio da COVID-19, tra cui 41.989 guariti e 6.267 morti.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook