09:24 21 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
Coronavirus: superati i 4 milioni casi nel mondo (10-20 maggio) (103)
114
Seguici su

Il ministro degli Esteri danese è stato richiamato dal suo parlamento per una sua offerta di ventilatori rotti all'Italia. Il ministro si è rammaricato dell'accaduto: non sapeva fossero inutilizzabili.

Il Parlamento della Danimarca ha rimproverato il suo ministro degli Esteri Jeppe Kofod per aver offerto all’Italia ventilatori vecchi e non utilizzabili.

Il rimprovero politico del parlamento di Copenaghen non avrà conseguenze per il ministro, ma è un atto non infrequente nella dinamica politica interna dello stato europeo.

A favore del rimprovero, scrive Adnkronos, si è schierato una maggioranza del Folketinget ovvero del parlamento unicamerale di Danimarca, composto da 179 membri.

Il rammarico di Kofod

Kofod si è rammaricato per l’accaduto, ed ha spiegato che non era a conoscenza del fatto che gli apparecchi non erano funzionanti e quindi inadatti alla cura dei pazienti contagiati dal nuovo coronavirus.

Per giunta i dispositivi elettromedicali erano stati respinti anche da un ospedale da campo danese, offerta declinata anche dall’Italia, nonostante il ministro l’avesse definita “un solido aiuto” e un segno di amicizia nei confronti del popolo italiano.

Tema:
Coronavirus: superati i 4 milioni casi nel mondo (10-20 maggio) (103)

Correlati:

La Danimarca dice sì al tunnel sottomarino: si andrà in Germania in soli 10 minuti
Stati Uniti potrebbero inviare ventilatori polmonari alla Russia
Stati Uniti restituiscono i ventilatori russi per "abbondanza di cautela"
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook