08:56 29 Maggio 2020
Mondo
URL abbreviato
0 63
Seguici su

Il Giappone, insieme all'UE, intende proporre un'indagine indipendente in merito alle azioni dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) nel periodo la diffusione del coronavirus al mondo. Lo ha annunciato oggi il primo ministro giapponese Shinzo Abe.

"Noi, insieme all'UE, intendiamo pronunciare la necessità di un'indagine completa e indipendente", riportano le parole del premier i media giapponesi. Abe ha osservato che le parti intendono annunciare tale proposta alla sessione annuale dell'OMS, che si terrà dal 18 al 19 maggio in formato di videoconferenza.

Anche il ministro degli Esteri giapponese Toshimitsu Motegi, parlando oggi in parlamento, ha espresso preoccupazione per le azioni dell'OMS.

"Questo virus ha avuto un effetto devastante su tutto il mondo. Le informazioni rispettive devono essere distribuite tra i paesi in maniera libera, trasparente e tempestiva. Nella comunità internazionale ci sono molte discussioni sull'origine del virus e sulle misure iniziali contro di esso, quindi un'indagine approfondita a riguardo dovrebbe essere condotta", ha affermato Motegi.

Lo scorso 14 aprile il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha dichiarato che Washington avrebbe sospeso i finanziamenti all'OMS poiché non ha fornito le informazioni sul coronavirus in modo tempestivo ed ha fallito nel dire la verità alla comunità mondiale. Trump ha accusato l'organizzazione per essersi affidata ai dati inattendibili delle autorità cinesi e aver sottovalutato il pericolo della diffusione del virus in altri paesi. La Cina, a sua volta, ha condannato le accuse americane nei confronti dell’OMS.

Lo scorso 11 marzo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha dichiarato lo stato di pandemia in relazione alla diffusione del coronavirus COVID-19. Dall’inizio della pandemia il numero globale dei contagiati ha superato la quota di 4,4 milioni di persone con un bilancio di vittime di oltre 300mila.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook