17:31 20 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 40
Seguici su

La fine del lockdown in Giappone era prevista il 31 maggio. L’allentamento interessa 39 prefetture su 47. Tuttavia, le autorità invitano le aziende a proseguire lo smart working ed esortano i cittadini ad astenersi dall’effettuare spostamenti tra le città.

Il primo ministro giapponese Shinzo Abe oggi ha annunciato la fine del lockdown anticipata in 39 prefetture del Paese, in quanto il numero di nuovi contagi è diminuito in maniera notevole. In otto prefetture, inclusa quella di Tokyo, lo stato di emergenza sarà ancora in vigore, ma potrebbe essere terminato anche lì.

“Togliamo lo stato d’emergenza in tutto il Giappone, salvo sette regioni in Kanto e Kansai, nonché nella prefettura di Hokkaido, al nord del paese. La decisione di revocare lo stato di emergenza sarà approvata ufficialmente oggi in una riunione del centro operativo sulle misure contro il coronavirus”, ha affermato Abe in una conferenza stampa televisiva. Il premier giapponese ha aggiunto che anche in altre prefetture lo stato di emergenza potrebbe essere revocato a breve.

Per quanto riguarda lavoro e viaggi, Abe ha esortato a rinunciare a spostamenti all’interno del Paese ed ha chiesto ai datori di lavoro di incentivare gli impiegati a lavorare da casa.

"Stiamo tornando ad una nuova vita quotidiana. Oggi è il passo più importante per questo", ha detto.

Infatti le autorità chiedono agli abitanti delle prefetture in cui lo stato di emergenza verrà revocato a continuare di evitare il contatto diretto tra le persone, di lavarsi spesso le mani e di non visitare luoghi affollati, bar e locali notturni.

Secondo i dati del canale televisivo NHK, che riassume i dati delle amministrazioni locali, giovedì in Giappone sono stati registrati 68 nuovi casi di contagio da coronavirus, sei persone sono morte. Il numero totale di persone infette da COVID-19 in Giappone ha raggiunto 16.883, inclusi 712 ex passeggeri e membri dell'equipaggio della nave da crociera Diamond Princess, 715 persone sono decedute ed oltre 10mila persone sono guarite e dimesse dagli ospedali.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook