10:13 21 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
Coronavirus: superati i 4 milioni casi nel mondo (10-20 maggio) (103)
5292
Seguici su

Il New York Times insiste a non voler credere alle statistiche COVID-19 della Federazione russa, il britannico Financial Times gli fa eco, le Nazioni Unite non si sbilanciano, e la Russia risponde indignata.

Daniel Rhodes, vice presidente delle comunicazioni del NYT, insiste nel ritenere che i dati forniti dalla Russia non siano corretti mentre in Russia, le affermazioni dei media americani e britannici, hanno suscitato una seria indignazione. La Commissione della Duma di Stato è arrivata a chiedere al Ministero degli Esteri russo di agire contro il NYT e il Financial Times dopo le pubblicazioni degli articoli sulla situazione in Russia relativa alla pandemia di coronavirus fino al punto di suggerire il ritiro degli accrediti ai giornalisti.

“Troppo basso” - I media USA non credono al tasso di mortalità COVID russo, la Russia risponde
© Sputnik . Vitaly Podvitsky
I parlamentari hanno anche osservato che questi articoli sono apparsi in modo sincrono. Il capo della commissione, Vasily Piskarev, ha definito queste pubblicazioni basate puramente su speculazioni e inaccettabili per gli standard e il prestigio che tali giornali dovrebbero rappresentare.

Conseguentemente la portavoce del ministero degli Esteri, Maria Zakharova, ha dichiarato che sono state preparate lettere formali ai due giornali per chiedere una confutazione della disinformazione pubblicata sul coronavirus in Russia e che tali lettere sarebbero state consegnate ai caporedattori tramite ambasciate negli Stati Uniti e in Gran Bretagna.

Ma Rhodes ha rilanciato: "Siamo fiduciosi nell'accuratezza del nostro materiale, basato sui dati pubblicati dall'agenzia governativa ufficiale, e sulle interviste con esperti delle istituzioni governative. Nessun dato citato nel nostro articolo è controverso".

Il NYT aveva pubblicato un articolo intitolato: "Il segreto del coronavirus è stato svelato - a Mosca, 1700 morti in più". L'articolo, citando dati del governo di Mosca, affermava che la mortalità nella capitale ad aprile avrebbe superato la media degli ultimi cinque anni di 1,7 mila (circa diecimila persone muoiono a Mosca ogni mese). Al tempo stesso vi erano solo 642 decessi ufficialmente registrati a causa del coronavirus nella capitale russa al momento della pubblicazione.

Il Vice Primo Ministro Tatyana Golikova ha dichiarato che la Russia non ha mai manipolato le statistiche ufficiali.

Il portavoce delle Nazioni Unite, Stéphane Dujarric, quando gli è stato chiesto di commentare l’articolo del New York Times, ha dichiarato che le Nazioni Unite non sono in grado di valutare la credibilità della pubblicazione del New York Times né confermare i dati ufficiali russi.

“Come segreteria, non disponiamo di statistiche indipendenti da quelle che ci forniscono i governi”.

La Russia reagisce alle pubblicazioni

Il Ministero degli Esteri russo ha dichiarato ieri, mercoledì 13 maggio, che le misure adottate dalla Russia nei confronti di questi due media dipenderanno dalla pubblicazione o meno di un disclaimer.

Maria Zakharova ha dichiarato inoltre che il ministero ha inviato un comunicato stampa relativo alle pubblicazioni al rappresentante dell'OSCE per la libertà dei media, Harlem Désir, e al Segretario generale dell'Unesco, Audrey Azoulay. Inoltre, la portavoce del ministero russo ha dichiarato che simili documenti saranno inviati alla segreteria delle Nazioni Unite, come esempio dell’infodemia* che il mondo è chiamato a combattere (*Circolazione di una quantità eccessiva di informazioni, talvolta non vagliate con accuratezza, che rendono difficile orientarsi su un determinato argomento per la difficoltà di individuare fonti affidabili).

Oltre 6 milioni di test

Nel frattempo, in risposta implicita alle polemiche, l'ufficio stampa di Rospotrebnadzor (il servizio per la sorveglianza della protezione dei diritti dei consumatori e del benessere umano della Federazione Russa), ha comunicato che in Russia sono stati condotti 6,1 milioni di test per la rilevazione dell’infezione da coronavirus, 205 mila nelle sole ultime 24 ore.

Tema:
Coronavirus: superati i 4 milioni casi nel mondo (10-20 maggio) (103)
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook