23:00 04 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
2226
Seguici su

La star del basket americano Dennis Rodman ha recentemente svelato i dettagli del suo primo incontro con il capo di Stato nordcoreano Kim Jong-un e la natura delle attività in cui i due si sono lasciati andare in quella occasione. Un tipo di incontro tutt’altro che ‘formale’.

Dennis Rodman è stato uno dei più grandi giocatori di basket NBA. Ritiratosi nel 2006, verso la fine degli anni ’90 veniva annoverato tra i grandissimi in quello sport, appena un gradino sotto a Shaquille O'Neal e Michael Jordan. Giocava in una delle posizioni che richiedono maggiore forza fisica, l'ala grande, e nonostante la relativamente (per il basket) non ragguardevole altezza, 201 cm, è stato il più forte rimbalzista della sua generazione. Ma Rodman era famoso anche per i suoi modi eccentrici di comportarsi, sia dentro che fuori al campo. Abitudini che non ha mai perso e recentemente confermato nella sua apparizione al podcast ‘Hotboxin’ di Mike Tyson, dove ha raccontato della sua prima esperienza in Corea del Nord e del suo incontro con il Leader Kim Jong-un, grande appassionato di basket, nel 2013.

Rodman ha confessato che non sapeva nulla di quel Paese e che quando incontrò Kim neppure si rese subito conto di chi fosse. Ma dopo essere stati presentati i due hanno legato grazie alla passione condivisa per lo sport e, dopo aver visto una partita di basket insieme, Kim lo ha invitato a unirsi a lui per un po’ di svago.

"Stasera ceneremo. Un po'di karaoke e un po' di vodka, alcune bellezze e cose del genere", ha detto Rodman, raccontando ciò che Kim gli aveva detto allora. "La cosa che mi ricordo è che siamo andati a cena… ci siamo ubriacati come delle merd*, lui ha iniziato a cantare al karaoke e io non avevo idea di cosa ca*** dicesse".

Quindi, ha detto il leggendario giocatore di basket, è arrivata una "band femminile da 18 pezzi composta da ragazze fich* (f * cking hot).

"E per tutto il tempo, suonano una fottuta canzone, una canzone – tipo una fottuta cosa alla Dallas", ha detto Rodman, apparentemente riferendosi alla serie TV del 1978.

Il giocatore di basket ha aggiunto che dopo questo, lui e Kim sono diventati "buoni amici", osservando che non hanno mai discusso di politica perché, ha affermato Rodman, "lui non si lascia coinvolgere in questo e io ero andato in Corea del Nord solo per portare di sport".

Nel 2013, Dennis Rodman fece notizia quando si recò in Corea del Nord e instaurò un alquanto improbabile rapporto con Kim Jong-un. Da allora, Rodman ha visitato il Paese in diverse occasioni e ha anche fatto un viaggio a Singapore nel 2018, quando Kim e il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump hanno tenuto il loro famoso vertice.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook