22:50 04 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
2111
Seguici su

L'amministrazione di Donald Trump ha fatto diversi passi nel tentativo di sfidare i rapidi progressi tecnologici della Cina. L'ultima proposta intende ridurre la dipendenza degli Stati Uniti dai metalli cinesi delle terre rare, un gruppo di 17 elementi utilizzati in molte tecnologie moderne, soprattutto militari.

Il senatore repubblicano Ted Cruz sta spingendo per modificare la legislazione americana in direzione di un sostegno alla produzione interna in modo da contrastare la dipendenza degli Stati Uniti dalla Cina in materia di approvvigionamenti di terre rare.

Un disegno di legge chiamato ‘Onshoring Rare Earths (ORE) Act 2020’ è stato presentato martedì al Senato per fornire incentivi fiscali alle società minerarie e agli acquirenti dei metalli delle terre rare di origine americana.

La proposta richiederebbe al Segretario alla Difesa di fornire sovvenzioni a progetti pilota per l’estrazione e sviluppo di tali metalli negli Stati Uniti. Chiede inoltre che il Pentagono utilizzi elementi di terre rare di origine americana in tutti i prodotti militari.

La legislazione si applica alle 17 terre rare, che vengono utilizzate nell'elettronica di consumo, nei dispositivi medici, nell'energia pulita, nei satelliti e nei caccia, nonché in altri 4 minerali fondamentali per la produzione di veicoli elettrici.

Cruz, che è stato candidato presidenziale del 2016 e che da allora si è affermato come uno dei più duri critici alla Cina, ha affermato che il disegno di legge è stato progettato per evitare uno scenario in cui Pechino improvvisamente possa interrompe l'accesso degli Stati Uniti a tali materiali.

"La legge ORE contribuirà a garantire che la Cina non abbia mai questa opportunità stabilendo una catena di approvvigionamento affidabile di minerali critici per gli Stati Uniti", ha affermato in una nota.

Le possibilità che la proposta diventi legge non sono ancora chiare, poiché si scontra con la legislazione già presente sulle terre rare introdotta in entrambe le camere del Congresso.

USA Rare Earth, un’impresa mineraria che sta sviluppando un importante progetto di estrazione e lavorazione di terre rare nel Texas occidentale, ha accolto con favore la legislazione. "Lodiamo il senatore Cruz per aver riconosciuto che il primo passo per affrontare il dominio cinese nel settore delle terre rare è dare la priorità allo sviluppo domestico negli Stati Uniti", ha affermato la società.

La prolungata guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina, lanciata nel 2018 da Donald Trump, ha suscitato preoccupazioni a Washington sul fatto che la Cina possa utilizzare la sua posizione dominante di più grande produttore al mondo di terre rare come leva. Pechino controlla infatti circa il 90% della produzione e fornitura i tutte le terre rare a livello globale e gli Stati Uniti dipendono dalla Cina per circa l’80% del loro fabbisogno.

L'anno scorso, il governo degli Stati Uniti ha lanciato un'iniziativa internazionale per la governance delle risorse energetiche (ERGI) per scoprire e sviluppare riserve di minerali essenziali dall'Australia alla Groenlandia.

Cosa sono le terre rare

Le terre rare sono un gruppo di 17 elementi chimici della tavola periodica, precisamente scandio, ittrio e i lantanoidi, cioè lantanio, cerio, praseodimio, neodimio, promezio, samario, europio, gadolinio, terbio, disprosio, olmio, erbio, tulio, itterbio e lutezio. Con l'eccezione del promezio che è molto instabile, gli elementi delle terre rare si trovano abbastanza comunemente nella crosta terrestre ma raramente nelle concentrazioni adeguate all’estrazione. Sono per altro difficili da trattare perché contengono spesso materiali radioattivi presenti in natura come l'uranio e torio.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook