16:34 01 Giugno 2020
Mondo
URL abbreviato
0 12
Seguici su

Le forze dell'ordine ucraine hanno arrestato 16 escursionisti nella zona di esclusione della centrale nucleare di Chernobyl lo scorso fine settimana, ha riferito oggi l'ufficio stampa della polizia nazionale ucraina della regione di Kiev.

"Lo scorso fine settimana una pattuglia della polizia ha scoperto 16 escursionisti che erano entrati nella zona di esclusione, scavalcando le recinzioni. Tutti erano cittadini ucraini, residenti nella capitale e nelle regioni di Kiev e Cherkasy", si legge in un post su Facebook della polizia.

Secondo le forze dell'ordine, gli avventurieri sono stati trovati mentre si aggiravano nel villaggio di Polesie e nella città di Pripyat. Un altro gruppo di escursionisti è stato trovato vicino alla centrale di Chernobyl-2; cinque cittadini sono entrati illegalmente in auto nella zona di esclusione. L'auto dei trasgressori è stata sequestrata e collocata in un deposito speciale. La polizia sta verificando l'eventuale coinvolgimento di queste persone negli incendi dolosi della zona di esclusione avvenuti di recente.

Nei confronti degli escursionisti sono stati redatti dei verbali amministrativi: al massimo rischiano una multa.

In precedenza il membro dell'Agenzia statale ucraina per la gestione della zona di esclusione di Chernobyl Yaroslav Emelianenko aveva affermato che gli incendi nei pressi della centrale nucleare di Chernobyl, che avevano impegnato per più di un mese i i vigili del fuoco, potevano essere divampati per colpa di qualche escursionista. Le forze dell'ordine ucraine spesso pizzicano avventurieri nella zona di esclusione di Chernobyl.

Tags:
Società, Polizia, Ucraina
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook