07:15 30 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
Coronavirus: superati i 4 milioni casi nel mondo (10-20 maggio) (103)
134
Seguici su

Più persone contraggono il virus e diventano immuni, più diventa difficile per il virus diffondersi in una popolazione. Ma se l'immunità di gregge non viene raggiunta prima che vengano revocate le restrizioni, è prevista una seconda ondata di infezione, ha spiegato il professor svedese Britt Britton.

Tom Britton, professore di matematica all'Università di Stoccolma, ha previsto che Stoccolma raggiungerà l'immunità di gregge contro il nuovo coronavirus a giugno.

Secondo il suo nuovo modello matematico, l'immunità di gregge può essere raggiunta dopo che il 40-45% della popolazione avrà contratto il coronavirus, invece del 60%, come precedentemente affermato. Tuttavia, a causa di una diffusione più lenta, questo accadrà solo a metà giugno anziché a maggio, come previsto in precedenza, Britton ha spiegato al quotidiano Svenska Dagbladet.

"Abbiamo utilizzato un modello semplice con il numero di riproduzione 2.5 (quando ogni persona in media infetta 2,5 persone) e abbiamo concluso che l'immunità del gregge si verificherà a circa il 40-45% invece del 60%", ha detto Britton.

Mentre un altro gruppo di ricerca, guidato da Gabriela Gomes della Liverpool School of Tropical Medicine ha ottenuto una percentuale ancora più bassa in cui potrebbe apparire l'immunità del gregge, Tom Britton è alquanto scettico.

"Hanno elaborato cifre del 10-20%, ma non ci credo. L'importante è che la percentuale sia sostanzialmente inferiore a 60", ha dichiarato Tom Britton.

Più persone hanno contratto il virus e diventano immuni, più diventa difficile per il virus diffondersi in una popolazione. Ma se l'immunità di gregge non viene raggiunta prima che le restrizioni vengano revocate, si prevede una seconda ondata di infezione.

L'epidemiologo di stato svedese Anders Tegnell ha ritenuto plausibile la possibilità che Stoccolma possa raggiungere l'immunità di gregge a giugno.

“Sì, ma penso che dobbiamo stare attenti a ciò che intendiamo per immunità di gregge. Tuttavia, ciò non significa che il pericolo sia finito. Avremo ancora molta diffusione, ma a un livello inferiore", ha detto Anders Tegnell. "Non è un segnale che tutto può tornare alla normalità", ha aggiunto.

Il Covid-19 in Svezia

Finora, la Svezia ha visto 26.322 casi confermati di Covid-19, quasi 5.000 guarigioni e 3.225 morti e rimane la nazione scandinava più colpita. A differenza dei suoi colleghi nordici, la Svezia ha costantemente resistito a blocchi obbligatori e misure rigorose, basandosi invece su precauzioni prevalentemente volontarie basate sulla fiducia reciproca tra le autorità e la popolazione.

Tuttavia, l'approccio rilassato della Svezia sembra aver colpito la popolazione, poiché il sostegno del partito socialdemocratico al potere ha superato il 30% per la prima volta in mesi, dopo essere sceso al minimo storico. L'epidemiologo di stato Anders Tegnell gode della celebrità quasi di una rockstar e viene celebrato con meme, magliette e persino tatuaggi. C'è un gruppo di Facebook chiamato fan club di Anders Tegnell con oltre 30.000 membri.

Tema:
Coronavirus: superati i 4 milioni casi nel mondo (10-20 maggio) (103)

Correlati:

In Svezia progettano di costruire la ‘moschea più settentrionale al mondo’
Coronavirus, OMS indica la Svezia come modello da seguire per ritorno alla normalità
C’è la pandemia di coronavirus e la Svezia invia preservativi e kit per aborto in Africa
Tags:
Svezia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook