06:13 25 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
2304
Seguici su

La memoria storica degli eventi della Grande Guerra Patriottica (Seconda Guerra Mondiale) e della strepitosa Vittoria resteranno sempre con il popolo russo, è convinto il presidente Vladimir Putin.

"Certamente il nostro popolo conserverà la memoria storica per sempre, non ho dubbi. Perché tutti gli eventi della Grande Guerra Patriottica e il finale con la Vittoria sono un trionfo del popolo russo e di tutti i popoli dell'Unione Sovietica", ha dichiarato Putin sul canale televisivo "Rossiya 1".

Il capo di Stato russo è convinto che il ricordo della Vittoria resterà vivo non solo per molti anni, ma per sempre.

"La Russia come soggetto dell'Urss ha sofferto più di tutti, quasi il 70% dei caduti è gravato sulla Repubblica Socialista Federativa Sovietica Russa. E' stato un trionfo. Non può che restare nella memoria del popolo non per lunghi anni, ma per sempre", ha aggiunto il presidente russo.

Putin ha inoltre sostenuto che non serve alcuna propaganda per assicurare che i russi conservino il ricordo delle gesta eroiche dei loro antenati durante la Seconda Guerra Mondiale.

"Certo il movimento che ha coinvolto milioni di persone nel nostro Paese, il Reggimento Immortale, rivela che non occorre alcuna propaganda per mantenere il ricordo dei loro eroici antenati, perché ci lega e fa tenere la testa alta", ha detto Putin.

"Se non alla loro altezza, ricordare è la cosa principale", ha aggiunto.

Putin: preservare la verità sulla Seconda Guerra Mondiale

Il dovere dei politici, dei personaggi pubblici di primo piano e dei religiosi è conservare e tramandare alle generazioni future tutta la verità sulla Seconda Guerra Mondiale; il ricordo di questi eventi impedirà qualsiasi tentativo di ridare vita alla xenofobia, al nazionalismo e all'antisemitismo, ha affermato in precedenza il presidente russo Vladimir Putin.

Tags:
Vladimir Putin, Seconda Guerra Mondiale, Storia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook