10:53 08 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
8952
Seguici su

Il capo dello Stato russo ha sottolineato come il valore della Vittoria rimanga immutato con il passare degli anni.

In occasione del 75° anniversario della Vittoria nella Seconda guerra mondiale, il presidente russo Vladimir Putin si è rivolto alla nazione, mettendo in risalto il valore di questo giorno:

"Il valore morale e spirituale della Vittoria rimane immutato, è la nostra memoria e il nostro orgoglio", ha dichiarato Putin.

Il capo dello stato ha poi tributato gli onori e la memoria di tutti i veterani e dei soldati sovietici periti nel corso del conflitto:

"Le grandiose gesta dei veterani della Grande Guerra Patriottica sono impagabili e non sono in alcun modo misurabili e il tempo non può nulla di fronte al loro valore spirituale, solido come l'acciaio", ha sottolineato Putin.

Putin ha poi rilevato come la Vittoria nel secondo conflitto mondiale dimostri che i russi sono invincibili quando restano uniti:

"Ci uniscono la memoria, delle speranze e delle aspirazioni comuni, la nostra responsabilità per il presente e per il futuro. Sappiamo e crediamo fermamente che siamo invincibili quando siamo uniti", ha concluso il presidente.

Il presidente ha deposto dei fiori alla tomba del Milite Ignoto:

La Giornata della Vittoria

Oggi, 9 maggio 2020, in Russia e nelle ex Repubbliche sovietiche si festeggia il 75° anniversario della Vittoria contro il nazifascismo nella Seconda guerra mondiale.

Nonostante l'emergenza sanitaria legata alla diffusione del Covid-19, in ben 32 città del Paese si è tenuta la parte aerea della tradizionale Parata, con decine di velivoli militari che hanno sorvolato i cieli della Russia.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook