15:15 01 Giugno 2020
Mondo
URL abbreviato
Il 75° anniversario della fine della Seconda Guerra Mondiale (69)
172
Seguici su

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres aveva progettato di venire a Mosca per il 75esimo anniversario del Giorno della Vittoria il 9 maggio, ma il Coronavirus ha modificato i suoi piani. Guterres ha parlato del ruolo del popolo sovietico nella vittoria sul nazismo e sul mondo dopo l'epidemia in un'intervista a RIA Novosti.

Il capo delle Nazioni Unite ha parlato del ruolo del popolo sovietico nella Vittoria sul nazismo e sul mondo dopo l'epidemia in un'intervista a RIA Novosti.

- Oggi stiamo assistendo a come alcuni stati stanno cercando di riscrivere la storia in termini del ruolo dell'Unione Sovietica nella vittoria sulla Germania nazista. Lei è d'accordo sul fatto che questa politica di distorsione della storia sia una minaccia per l'ordine mondiale?

- Le commemorazioni di quest'anno ci ricordano i milioni di morti e l'enorme prezzo che i paesi hanno pagato. La seconda guerra mondiale fu un periodo di incredibili atrocità e perdite di umanità. La guerra ha avuto un pesante colpo su molti Stati, comprese le Repubbliche dell'ex Unione Sovietica, che hanno rappresentato il maggior numero di vittime. Ha colpito quasi ogni famiglia in un modo o nell'altro. I sacrifici fatti dal popolo dell'Unione Sovietica in nome della sconfitta del nazismo - non solo umano, ma in ogni senso della parola - non devono mai essere dimenticati.

Simbolo della Vittoria sul Reichstag a Berlino
© Sputnik . Yevgeniy Khaldei
- Quanto è preoccupato per le manifestazioni di neo-nazismo in alcune parti del mondo? E' possibile capire quali Stati e comunità sono più vulnerabili alla rinascita del nazismo?

- Sono estremamente preoccupato che terroristi e neonazisti stiano aumentando il loro reclutamento (ed intensificando, ndr) la loro radicalizzazione utilizzando Internet e le moderne tecnologie. Sono prudenti e ben esperti di tecnologia, come ogni adolescente moderno. Questi gruppi pubblicano video sulle ultime piattaforme e app, spesso appositamente progettate per attirare i giovani. I loro messaggi sono intrisi di false promesse di fama e di un vero e proprio incitamento rivolto contro i ceti sociali più vulnerabili.

Genitori, insegnanti e tutti i tipi di leader devono agire con urgenza contro la diffusione di questo odio sotterraneo. Le Nazioni Unite sono pienamente impegnate in questa lotta. L'anno scorso ho lanciato una strategia ed un piano d'azione delle Nazioni Unite per combattere l'incitamento all'odio. In esso usiamo le nostre capacità organizzative, i meccanismi di protezione dei diritti umani e lavoriamo per una società pacifica, inclusiva e prospera.

- Proprio come 80 anni fa, il mondo è sotto una minaccia comune, questa volta si tratta di una pandemia. Lei ha chiesto un cessate il fuoco in tutti i conflitti sulla terra e di unirsi nella lotta contro il virus. Lei è soddisfatto della risposta che ha ricevuto in risposta alla sua chiamata?

- La situazione con questo virus è senza precedenti e richiede una risposta senza precedenti. Ci addoloriamo per le vittime e siamo estremamente preoccupati che ne seguiranno molte altre, specialmente nei paesi più vulnerabili. Siamo pienamente coinvolti nella lotta per salvare vite umane, per evitare la fame, per alleviare la sofferenza e partecipare alla pianificazione del recupero (dei paesi contro gli effetti del coronavirus, ndr).

Soprattutto nella lotta contro la pandemia è necessaria l'unità, l'unità tra i governi e tra le persone. La mia richiesta di cessate il fuoco ha ricevuto un'ampia risonanza ed è stata sostenuta da più di un centinaio di governi, in collaborazione con organizzazioni regionali, leader religiosi e altri. Tuttavia il livello di sfiducia rimane alto, quindi sarà difficile passare all'implementazione. Stiamo lavorando con governi e gruppi armati per far sì che il loro consenso si traduca in un efficace cessate il fuoco. Spero che il Consiglio di sicurezza si unisca e prenda decisioni che promuovano un cessate il fuoco sostenibile e una pace duratura.

Tema:
Il 75° anniversario della fine della Seconda Guerra Mondiale (69)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook