07:32 27 Maggio 2020
Mondo
URL abbreviato
235
Seguici su

In nove Paesi dell'Africa Orientale il Covid-19 potrebbe portare ad un aumento esponenziale del numero delle persone che non hanno accesso al cibo.

Il Programma Alimentare Mondiale (World Food Programme), una delle agenzie delle Nazioni Unite, ha avvertito la comunità internazionale circa un probabile incremento delle persone a rischio fame in Africa Orientale a causa del Covid-19.

Secondo il rapporto, infatti, tale cifra potrebbe raddoppiare nei prossimi tre mesi, con 43 milioni di persone che potrebbero non avere accesso al cibo in nove Paesi.

Si tratta di Etiopia, Kenya, Ruanda, Burundi, Gibuti, Eritrea, Somalia, Sud Sudan e Uganda, dove il coronavirus potrebbe colpire molto duramente.

Ad oggi nel Continente africano sono stati conteggiati circa 33.000 casi di Covid-19, a fronte di 1.500 decessi ma le precarie condizioni dei sistemi sanitari fanno presagire un aggravamento della situazione.

Precedentemente la stessa agenzia aveva lanciato l'allarme che il numero complessivo di persone che soffrono la fame nel mondo potrebbe raddoppiare nel 2020.

 

Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook