08:32 27 Maggio 2020
Mondo
URL abbreviato
101
Seguici su

Il Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), l’ente di sorveglianza sanitaria americana, ha raccomandato a coloro che hanno un animale domestico di garantire una distanza di sicurezza con altri animali mentre li portano a spasso.

Le autorità americane hanno elaborato alcune raccomandazioni per le persone che hanno in casa animali domestici (ed escono di casa con loro).

Il CDC raccomanda di limitare i contatti degli animali domestici con altri animali per strada e invita a tenere i gatti a casa, se è possibile. Viene consigliato di portare a spasso i cani a guinzaglio, mantenendo una distanza di sicurezza di due metri da altri animali e persone. Inoltre, le autorità raccomandano per le passeggiate con cani di evitare parchi o luoghi pubblici dove ci sono molte persone con animali domestici.

Se una persona è positiva al COVID-19, il CDC suggerisce ad essa di evitare, se è possibile, contatti con animali come se fossero persone.

“Se sei malato di COVID-19 (sospettato o confermato da un test), dovresti limitare il contatto con i tuoi animali domestici e altri animali, proprio come faresti con persone. Fino a quando non sapremo di più su questo virus, le persone malate di COVID-19 dovrebbero evitare il contatto con animali domestici e altri animali”, si legge nel rapporto.

In caso di necessità di prendersi cura del proprio animale domestico durante la malattia, le autorità consigliano di indossare una maschera e lavarsi le mani prima del contatto.

"Al momento non ci sono prove che gli animali svolgano un ruolo importante nella diffusione del virus che causa COVID-19", si legge nelle raccomandazioni del Centro. Sebbene le origini esatte dell'attuale pandemia sia sconosciuta, ora il virus si diffonde nella maggior parte dei casi da persona a persona.

In precedenza erano stati risultati positivi al test per il coronavirus leoni e tigri in uno zoo di New York. Animali avrebbero contratto il virus da un impiegato dello zoo. Nella fine di marzo erano apparsi i primi casi di contagio dal coronavirus tra i gatti.

Uno studio condotto dai ricercatori dell'Istituto di ricerca veterinaria di Harbin, in Cina, ha dimostrato che i gatti sono sensibili al COVID-19 e possono infettarsi a vicenda, tuttavia non era stato ancora determinato se potessero trasmettere l'infezione del nuovo tipo di coronavirus all'uomo.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook