05:09 28 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 102
Seguici su

L'annuncio dell’inizio della tradizionale campagna annuale "Nastro di San Giorgio" è stato dato oggi, martedì 28 aprile, in una videoconferenza organizzata dal centro stampa multimediale internazionale MIA Rossiya Segodnya a Mosca. Per via della crisi del coronavirus, quest’anno il formato delle manifestazioni sarà diverso dal solito.

Quest’anno, la campagna del Nastro di San Giorgio compie 15 anni e svolgerà le sue manifestazioni dal 4 al 9 maggio in formati online e offline grazie ai partecipanti dell'Associazione pubblica panrussa ‘Volontari della Vittoria’ sotto il coordinamento del ‘Centro patriottico’ (Rospatriotzentr) e il supporto mediatico del MIA Rossiya Segodnya.

Si prevede che verranno coinvolte tutte le regioni della Federazione. Rossiya Segodnya, in particolare, sta preparando 50.000 nastri di San Giorgio che volontari di Mosca consegneranno agli anziani e ai residenti con bassa mobilità della capitale, che hanno chiesto assistenza al numero verde del programma ‘Noi insieme’ per l’aiuto all’acquisto di medicinali e prodotti alimentari.

Insieme ai nastri, gli anziani moscoviti riceveranno un completo di CD con registrazioni audio delle canzoni degli anni della guerra e i film di Valentin Kataev e Yuri Bondarev ‘Figlio del reggimento’ e ‘Il battaglione chiede fuoco’, in edizione speciale creato appositamente per commemorare il 75° anniversario della Vittoria. Inoltre, nelle regioni, i nastri saranno distribuiti nei negozi di alimentari, nelle farmacie e nelle stazioni di rifornimento aperte durante l'autoisolamento, nelle grandi imprese e nelle istituzioni statali.

L’iniziativa commemorativa di quest’anno non sarà di minor scala rispetto a quella degli anni precedenti, nonostante la crisi – è prevista la distribuzione di circa 15 milioni di nastri di San Giorgio e tutti potranno rendere omaggio ai veterani e onorare il ricordo dei caduti. Per fare questo, saranno rispettati tutti i requisiti di sicurezza necessari e, anche in condizioni di autoisolamento, il nastro di San Giorgio manterrà la sua importanza simbolica della Grande Vittoria.

La campagna "Nastro di San Giorgio" venne concepita dai giornalisti di RIA Novosti come una continuazione del progetto editoriale “La nostra vittoria, giorno dopo giorno”, nel quadro del quale venne recuperato e digitalizzato l’intero archivio del SovInformBuro (Ufficio Informazione Sovietico), con centinaia di storie di giovani che raccontavano come la guerra avesse colpito le loro famiglie. A quella prima iniziativa ne fece seguito una successiva chiamata “Ricordo, sono orgoglioso”, che venne sostenuta dall’amministrazione di Mosca e dalle organizzazioni studentesche.

Dal 2014 alla campagna partecipa MIA Rossiya Segodnya in qualità di erede delle migliori tradizioni RIA Novosti.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook