14:39 02 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
La pandemia del coronavirus: superati i 2 milioni di casi nel mondo (15 - 27 aprile) (119)
0 12
Seguici su

"Non ci potrebbe essere una conclusione migliore" all'attuale crisi del coronavirus con una cura per questa malattia che arrivi dal sangue di Tom Hanks", ha dichiarato il comico e scrittore Peter Sagal in un programma della National Public Radio statunitense.

Sembra che la stella di Hollywood Tom Hanks si appresti a dare un contributo piuttosto personale per la lotta in corso contro la pandemia di COVID-19, donando il suo stesso sangue.

Durante la recente apparizione nello show della National Public Radio statunitense "Wait Wait... Don't Tell Me!", Hanks ha rivelato che sia lui che sua moglie Rita Wilson hanno nel sangue gli anticorpi contro il coronavirus, secondo il responso di test medici, manifestando così la volontà di donare parte del suo plasma per il nobile obiettivo di curare questa malattia.

"Non ce lo hanno chiesto; abbiamo detto, volete il nostro sangue? Possiamo donare il plasma? In effetti lo doneremo ora in quelle strutture che sperano di lavorare su quello che vorrei chiamare 'Hank -ccine' (gioco di parole con il termine inglese vaccine, che significa vaccino - ndr)," ha affermato l'attore.

Quando l'ospite fisso della trasmissione Peter Sagal ha risposto che "non potrebbe esserci fine migliore a questa catastrofe internazionale con una cura che arrivi dal sangue di Tom Hanks", quest'ultimo ha scherzato sul fatto che non cerca di brevettarlo.

Tom Hanks e Rita Wilson erano in Australia il mese scorso per lavoro, quando entrambi sono stati trovati positivi al coronavirus, come rivelato dallo stesso attore tramite il suo account su Instagram.

Tema:
La pandemia del coronavirus: superati i 2 milioni di casi nel mondo (15 - 27 aprile) (119)
Tags:
vaccino, Hollywood, USA, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook