03:44 02 Giugno 2020
Mondo
URL abbreviato
4123
Seguici su

L’epidemiologo svedese Johan Giesecke sostiene che misure anti-contagio, come autoisolamento e stop alle attività imprenditoriali, introdotte nella maggior parte dei paesi d’Europa, sono pericolose e inutili.

La strategia del lockdown per contenere la diffusione del nuovo coronavirus è sbagliata, politicamente pericolosa, inoltre sarà difficile uscire dal blocco, riporta il canale televisivo Al Arabiya, che cita le dichiarazioni del professore Johan Giesecke rilasciate al portale inglese UnHerd.

Al momento Johan Giesecke è un consigliere del governo svedese per le questioni che riguardano COVID-19 ed è stato il primo capo degli scienziati del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC).

Secondo il professore, mentre molti governi credono che sia possibile “appiattire la curva dei contagi” e far funzionare normalmente il sistema sanitario mediante cancellazione delle lezioni nelle scuole e degli eventi di massa, chiusura dei confini e quarantena domiciliare, in realtà non ci sono prove scientifiche che tali misure funzionino e che possano portare a una riduzione del tasso di mortalità dal virus a lungo termine.

“Il coronavirus alla fine diventerà una parte della vita quotidiana come influenza, e nessun lockdown è in grado di impedirlo”, ritiene Giesecke.
Coronavirus in Svezia

La Svezia, come altri paesi scandinavi, si è astenuta dal blocco totale durante il periodo della pandemia, con un’eccezione per delle limitazioni minime al numero di persone che possono radunarsi in pubblico. I ristoranti, così come i negozi e le scuole, continuano però a restare aperte.

Secondo gli ultimi dati, in Svezia sono stati accertati 16.755 casi di contagio dal coronavirus con 550 guariti ed oltre 2mila decessi.
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook