23:05 02 Giugno 2020
Mondo
URL abbreviato
2115
Seguici su

L'autore ha anche scritto "Non c'è altro Dio che Allah" in arabo, ma è riuscito a sbagliare a scrivere ‘Danimarca’ in danese.

La chiesa di Vejleå nella città di Ishøj, fuori Copenaghen, è stata attaccata da vandali che hanno imbrattato il muro esterno con vernice spray, secondo quanto riferito dalla polizia.

Secondo Presse Photos, il colpevole ha scritto "Non c'è altro dio che Allah" in arabo e ha aggiunto "Noi prendiamo il controllo della Danimarca" in danese. La parola ‘Danimarca’, per altro, è stata sillabata con un evidente errore di ortografia.

Visualizza questo post su Instagram

“Der er ingen anden gud end Allah”. Religiøst hærværk på kirke i Ishøj. #politidk #hærværk.

Un post condiviso da Presse-fotos.dk (@pressefotosdk2012) in data:

Secondo la polizia danese, l'autore sarebbe stato immortalato nell'atto di vandalismo da una telecamera di sorveglianza e la sua azione interrotta da un'auto di passaggio.

La polizia ha descritto il colpevole come qualcuno che "indossava abiti scuri" e ha chiesto ad eventuali testimoni ulteriori indizi.

“Sulle base delle immagini in nostro possesso non è possibile determinare il sesso dell'autore del gesto, quindi non ha senso pubblicarle. Il caso è tuttavia ancora in una fase iniziale e speriamo che attraverso questa indagine, così come dagli interrogatori e altre inchieste, riusciremo ad arrestare l'autore" ha detto il vice ispettore di polizia Peter Malmose al canale danese TV2, aggiungendo che l'inchiesta sta già seguendo diverse piste.

Sui social media e nelle sezioni dei commenti, molti hanno reagito increduli, aggiungendo che l'ortografia sbagliata della parola Danimarca sarebbe stata impossibile anche con una scarsa padronanza della lingua.

"Anche mio figlio di 0 anni potrebbe sillabarlo", ha osservato un utente su Instagram.

Con il 40% della popolazione costituita da immigrati o discendenti, il comune di Ishøj è tra i più critici della Danimarca Alla fine del 2019, il 67% dei bambini di Ishøj è nato da famiglie di immigrati, secondo il quotidiano Finans. L'ex sindaco Ole Bjørstorp ha tuttavia descritto la comunità di 20.000 abitanti, situata a 20 chilometri da Copenaghen, come un "comune affascinante, diversificato, versatile e fiorente".

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook