08:40 05 Giugno 2020
Mondo
URL abbreviato
112
Seguici su

Il ministro degli Esteri giapponese, Toshimitsu Motegi, ha lanciato l'allarme sulle possibili conseguenze nefaste della pandemia del Covid-19 sull'economia del Paese del Sol Levante.

L'economia mondiale si trova di fronte alla peggiore crisi dai tempi del secondo dopoguerra a causa della pandemia del nuovo coronavirus cinese.

Ad affermarlo, come riportato dall'agenzia di stampa nipponica Kiodo, è il ministro degli Esteri giapponese Toshimitsu Motegi:

"L'impatto sull'economia internazionale e sull'economia del Giappone è davvero molto grave", ha spiegato il diplomatico giapponese, esprimendo tutta la propria preoccupazione.

E intanto in queste ore il governo Giapponese ha reso nota la propria intenzione di voler aumentare la portata del pacchetto di misure anti-crisi fino ad un valore complessivo pari a 117 miliardi di yen (circa 1 trilione di euro).

Alcuni esperti, nel Paese del Sol Levante, hanno comunque definito le misure prese a Tokyo ampiamente insufficienti, con le ultime stime che vorrebbero la disoccupazione in aumento fino al 2,72% nel quarto trimestre dell'anno, per un aumento complessivo pari ad oltre 1,5 milioni di persone rispetto all'annata precedente. Se così davvero fosse, avvertono gli analisti, il Giappone si troverebbe in una situazione ben peggiore rispetto a quella provocata dalla crisi economica del 2008-2009.

Al momento il Giappone, secondo le informazioni di Johns Hopkins University, sono stati registrati 10.797 casi i Covid-19 e 236 decessi.

Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook