04:18 02 Giugno 2020
Mondo
URL abbreviato
242
Seguici su

La strage, che presenta un bilancio peggiore di quella di Montreal del 1989, ha portato alla morte di 16 persone incluso un agente di polizia.

E' di almeno 16 morti, tra cui anche un agente di polizia, il bilancio di una sparatoria avvenuta domenica sera nella provincia canadese della Nuova Scozia.

A compiere il massacro, come ricostruito dagli inquirenti, è stato il 51enne Gabriel Wortman, il quale a sua volta è stato neutralizzato al termine di una caccia all'uomo andata avanti per ore.

Stando a quanto riportato in conferenza stampa, l'uomo avrebbe utilizzato una finta uniforme della Règia polizia a cavallo canadese (Royal Canadian Mounted Police) e, a bordo di una voltante, avrebbe messo a segno gli omicidi in diversi punti della provincia.

Tutto ciò farebbe propendere gli investigatori verso l'ipotesi della strage premeditata, sebbene dopo le prime analisi non risulti nessun legame tra diverse vittime e l'assalitore.

Appresa la notizia, il primo ministro canadese ha espresso su Twitter le proprie condoglianze alle vittime della strage che si configura come la più sanguinosa della storia del Paese.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook