23:59 02 Giugno 2020
Mondo
URL abbreviato
0 40
Seguici su

Dozzine di donne abusate da Jeffrey Epstein, starebbero cercando di concludere un accordo con i curatori delle proprietà del miliardario morto per ottenere risarcimento ma senza che questo liberi dalla responsabilità eventuali ‘altri’ corresponsabili, fanno sapere gli avvocati. E ora lassù qualcuno trema.

Tra le donne che stanno molto probabilmente per ricevere un lauto risarcimento dai curatori del patrimonio Epstein, c’è anche Virginia Roberts, la nota accusatrice del duca di York. Ma nei documenti del tribunale, sostiene il giornale britannico The Sun, che ne vanta l’esclusiva, ci sarebbero anche testimonianze degli avvocati che affermerebbero che, anche in caso di vittoria della causa e massimo risarcimento, comunque terze parti responsabili anch’esse di abusi non verrebbero liberate dalle responsabilità.

Un'e-mail dell'avvocato David Boies, vista dal The Sun che l’ha definita “una bomba”, farebbe pensare che tra ‘le terze parti anch’esse responsabili' sarebbe incluso "Il principe Andrew o altri che abbiano abusato dei nostri clienti", si trova scritto.

Cosa significa? Significa che appena finito con il caso Epstein poi si passerà al caso Andrew per proseguire la raccolta risarcitoria. Solo che essendo Andrew ancora vivo, oltre alla causa civile ve ne potrebbe essere una forse anche penale.

C’è di che tremare per la casata reale dato che Virginia Roberts – anch’essa rappresentata dall’avvocato Boies - afferma di essere stata sessualmente abusata sia da Epstein che da Andrew per ben tre volte quando era ancora minorenne.

Il principe, 60 anni, ha negato con veemenza le accuse della Roberts, ma non è stato in grado di spiegare come mai appare in una foto con l’allora ragazzina nel 2001. Ha anche rilasciato una dichiarazione affermando di essere stato "sconvolto dai recenti rapporti sui presunti crimini di Jeffrey Epstein" e affermando che "mai, in nessuna fase" durante il suo periodo con Epstein è "stato testimone o sospettato di qualsivoglia comportamento improprio".

Frasi però, che non fanno che aumentare i sospetti vista la nomea internazionale del defunto miliardario nota persino a chi non lo frequentava direttamente.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook