09:40 29 Maggio 2020
Mondo
URL abbreviato
La pandemia del coronavirus: contagi mondiali si avvicinano a 2 milioni (10-15 aprile) (58)
0 20
Seguici su

E' il secondo dato migliore dal 24 marzo e sembra confermare un miglioramento della situazione nello stato iberico, che a partire da oggi inizierà con le riaperture dei settori non essenziali.

A poco più di dieci giorni dal picco di morti, i 950 decessi in un giorno registrati il 2 aprile, la Spagna registra lunedì un incoraggiante ribasso delle morti per COVID-19, 517 nelle ultime 24 ore. Il dato di oggi sembra essere la conferma di una diminuzione dell'epidemia e lascia intravedere l'uscita dal tunnel: le vittime giornaliere superano di poco il 3%, rispetto al 30% toccato nella fase più acuta. 

Con il dato di oggi sale a 17.489 il totale dei decessi, mentre i casi totali aumentano a 169.496, 3.477 in più rispetto a ieri. Aumenta anche il numero dei guariti 64.727.

Riapertura dei settori non essenziali

Lunedì 13 aprile è il giorno della riapertura parziale e del ritorno dei cosiddetti lavori non essenziali. Si tratta di tutti i lavoratori rimasti a casa con il decreto del 30 marzo con scadenza al 9 aprile, con cui si sospendevano sotto retribuzione alcune attività lavorative, stabilendo il recupero delle ore a fine anno, da parte dei lavoratori. 

​Per prevenire il ritorno dei contagi il governo distribuirà 50 milioni di mascherine riutilizzabili nelle stazioni di metro, bus, treni, etc. In alcune regioni del paese il rientro e previsto per domani, in quanto in alcune località il lunedì di Pasqua è considerato festivo. 

Le misure di contenimento saranno in vigore sino al 26 di aprile, anche se si pensa a una ulteriore proroga di 15 giorni. 

Tema:
La pandemia del coronavirus: contagi mondiali si avvicinano a 2 milioni (10-15 aprile) (58)
Tags:
Spagna
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook