03:08 31 Maggio 2020
Mondo
URL abbreviato
La pandemia del coronavirus: contagi mondiali si avvicinano a 2 milioni (10-15 aprile) (58)
10371
Seguici su

Le forze armate iraniane, attivamente coinvolte nella lotta contro la diffusione del Covid-19 nel Paese, stanno studiando la possibilità che possa trattarsi di un virus di origine non naturale.

Le autorità della Repubblica Islamica Iraniana stanno portando avanti degli studi per valutare l'eventualità che la pandemia di coronavirus possa configurarsi all'interno di uno scenario di guerra batteriologica.

A renderlo noto è il capo del dipartimento della salute delle forze armate di Teheran, generale Hassan Araghizadeh, come riporta l'agenzia Mehr News:

"Tutti i Paesi stanno valutando la possibilità che dietro possa esserci uno scenario di guerra batteriologica e anche i nostri centri di ricerca scientifica stanno conducendo delle ricerche a tal proposito. Tuttavia, per avere una risposta definitiva ci sarà bisogno di più tempo e lavoro", ha spiegato Araghizadeh.

Il funzionario ha poi ribadito il ruolo delle forze armate nella lotta alla diffusione del Covid in Iran, ribadendo che l'esercito iraniano è dotato di tutti gli strumenti necessari per l'identificazione di eventuali minacce biologiche.

Stando ai dati forniti dal Ministero della salute iraniano, il numero di casi conclamati di coronavirus nel Paese ha raggiunto quota 71.686, a fronte di un numero di decessi pari 4.474.  

Tema:
La pandemia del coronavirus: contagi mondiali si avvicinano a 2 milioni (10-15 aprile) (58)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook