04:48 21 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
La pandemia del coronavirus: contagi mondiali si avvicinano a 2 milioni (10-15 aprile) (58)
0 90
Seguici su

Non potrà tornare subito a lavorare e trascorrerà un periodo di riposo nella sua dimora di campagna a Chequers, dove continuerà le cure.

Il primo ministro britannico Boris Johnson è stato dimesso dall'ospedale al St Thomas, dov'era ricoverato dal 5 aprile per un aggravamento delle sue condizioni, dopo aver contratto il coronavirus. Lo ha comunicato Downing Street.

Johnson non potrà tornare immediatamente al lavoro, ma si ritirerà nella sua residenza estiva a Chequers nel Buckinghamshire, finché non si sarà ripreso dalla malattia, ha riferito un portavoce. 

Johnson ha ringraziato tutti i medici dell'ospedale per "le eccellenti cure ha a ricevuto", ha aggiunto il portavoce. "Tutti i suoi pensieri sono rivolte alle persone colpite da questa malattia", ha inoltre riferito.

Il premier ha trascorso una settimana all'ospedale St Thomas di Londra. A causa di un peggioramento era entrato in terapia intensiva. Dowining Street ha specificato che Johnson non ha avuto bisogno del respiratore, ma ha ricevuto solo un trattamento standard con l'ossigeno. 

La Gran Bretagna è stata duramente colpita dall'epidemia di coronavirus nelle ultime settimane. In tutto sono 78.991 i casi positivi, 9.875 i decessi totali. Ieri sono stati registrati 917 morti in un solo giorno a causa del covid-19

Tema:
La pandemia del coronavirus: contagi mondiali si avvicinano a 2 milioni (10-15 aprile) (58)
Tags:
Boris Johnson, Gran Bretagna
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook