03:18 02 Giugno 2020
Mondo
URL abbreviato
2171
Seguici su

Secondo le stime del governo iraniano, le sanzioni americane avrebbero causato danni economici per oltre 200 miliardi di dollari all'economia della Repubblica Islamica.

Il portavoce del Ministero degli Esteri iraniano, Abbas Mousavi ha esortato gli Stati Uniti d'America a revocare le sanzioni imposte alla Repubblica Islamica, definendole "illegali":

"L'Iran non ha mai chiesto e mai chiederà aiuto agli USA per combattere la pandemia", ha affermato il funzionario, accusando Washington di star cercando "forzare Teheran ad accettare di aprire un tavolo di trattative con l'America.

Le dichiarazioni arrivano a pochi giorni dalla lettera, indirizzata all'Alto rappresentante dell'Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza Josep Borrell, in cui l'ambasciatore iraniano in Belgio Gholamhossein Dehganiiraniano ha denunciato gli effetti negativi delle misure restrittive americane sulla capacità di Teheran di far fronte all'epidemia. 

Stando agli ultimi dati ufficiali diffusi dal Ministero della Salute iraniano , il Covid-19 in Iran ha mietuto oltre 3600 vittime, mentre il numero complessivo dei contagi ha superato quota 60.000.

Nei giorni scorsi il presidente del Paese, Hassan Rouhani, ha anticipato che nei prossimi giorni riapriranno le attività produttive considerate "a basso rischio".

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook