02:17 10 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
La pandemia di coronavirus nel mondo (3 - 10 aprile) (105)
1130
Seguici su

In Iran, uno dei Paesi maggiormente colpiti dalla pandemia di Covid-19, si va verso la riapertura delle attività produttive definite "a basso rischio".

Il presidente iraniano Hassan Rouhani ha riferito che le "attività economiche a basso rischio" saranno riaperte a partire dall'11 aprile, per far ripartire il Paese dopo la crisi legata alla pandemia di Covid-19.

Stando alle parole del capo dello stato, le misure saranno implementate in adempienza alle raccomandazioni dell'OMS e sotto la supervisione del "Ministero della Salute di Teheran:

"Due terzi del personale governativo iraniano lavorerà da casa a partire da sabato [...] la decisione non contraddice le direttive delle autorità sanitarie sull'isolamento domestico", ha spiegato Rouhani.

Il presidente ha poi aggiunto che, sebbene tutti i Paesi stiano "combattendo il virus", la situazione in Iran è "differente dalle altre":

"Le misure prese dal governo nella lotta al coronavirus, a dispetto della politica di massima pressione degli USA e dell'impatto inumano delle sanzioni sono di per sé straordinarie, anche comparandole a quelle degli altri Paesi", ha sottolineato Rouhani, chiarendo che le sanzioni americane hanno causato "200 miliardi di danni diretti all'economia iraniana in meno di due anni.

In precedenza Teheran aveva invitato Washington a revocare le sanzioni all'Iran, con la Repubblica Islamica che risulta essere uno dei Paesi più colpiti dalla pandemia di Covid.

Ad oggi, in Iran il bilancio delle vittime è pari a 3.452 e il n numero di persone risultate positive ha raggiunto e superato quota 56.000.

 

 

Tema:
La pandemia di coronavirus nel mondo (3 - 10 aprile) (105)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook