16:23 01 Giugno 2020
Mondo
URL abbreviato
0 27
Seguici su

Pubblicate su Youtube migliaia di registrazioni di videochiamate dal servizio Zoom, diventato molto popolare in questo periodo di pandemia di coronavirus. Lo riporta il Washington Post.

Il giornale americano fa notare che migliaia di registrazioni di videochiamate effettuate su Zoom sono apparse su piattaforme di video sharing come Youtube e Vimeo.

Come riportato dall'inchiesta del Washington Post, sono risultati accessibili sul web i video di riunioni di lavoro, di attività scolastiche e di conversazioni private. Allo stesso tempo molti materiali contenevano nomi, numeri di telefono e altre informazioni personali.

Lo scorso fine marzo l’agenzia Bloomberg ha segnalato un’azione legale intentata contro Zoom per via della presunta divulgazione di informazioni riservate degli utenti. Secondo una causa intentata da parte di un soggetto privato in un tribunale della città di San Jose, in California, Zoom raccoglieva informazioni sugli utenti senza preavviso al momento dell’installazione o dell’apertura dell'applicazione, per trasferire in seguito i dati a terzi, tra cui anche Facebook.

Che cos'è Zoom

La società Zoom Video Communications, produttrice dell’omonima applicazione che presta i servizi di videochiamate, è stata fondata nel 2011. Il numero giornaliero di utenti dell’app al mondo a marzo 2020 è cresciuto di 20 volte in confronto ai dati del dicembre 2019, raggiungendo 200 milioni di persone.

Dall’inizio del 2020 il valore delle azioni di Zoom è più che raddoppiato, poiché gli investitori credono che la società diventerà una delle poche aziende a maturare enormi profitti nel periodo della pandemia di coronavirus.

Il servizio sta rapidamente guadagnando fama, in quanto permette agli utenti di lavorare o studiare da casa mediante una videoconferenza, nonché comunicare con i propri cari durante la pandemia.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook