11:43 07 Giugno 2020
Mondo
URL abbreviato
1192
Seguici su

Nei fumatori la malattia COVID-19 manifesta un decorso più grave rispetto agli altri pazienti che non hanno questo vizio, scrive MedicalXpress.

Gli esperti hanno ricordato che la polmonite si sviluppa frequentemente nelle persone contagiate dal coronavirus: questo significa che i fumatori e le persone con patologie polmonari sono le persone più vulnerabili ed esposte al rischio di non superare l'infezione.

Per ridurre le probabilità di contagio, bisogna lavare le mani più spesso, mantenersi a distanza con le altre persone e non toccare occhi e bocca con le mani, aggiunge la pubblicazione.

Il parere di un medico russo a Bergamo sul perchè in Italia in tanti muoiono di COVID-19

Secondo Alexander Semenov, uno dei medici russi arrivati nell'ambito dell'assistenza di Mosca all'Italia per affrontare l'emergenza coronavirus, le misure draconiane anti-contagio avrebbero dovuto essere introdotte almeno 3 settimane prima.

"Se il 90% dei medici è rimasto contagiato, significa che è stato fatto qualcosa di sbagliato", ha aggiunto Semenov.

Tags:
Tabacco, Fumo, Società, Medicina, Scienza e Tecnica
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook