22:58 04 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
Il coronavirus nel mondo (30 marzo - 3 aprile) (91)
101
Seguici su

Secondo i dati caricati sulla mappa del coronavirus elaborati dall'Università Johns Hopkins in tempo reale, questo pomeriggio (02 aprile) i casi di COVID-19 accertati in Spagna hanno eguagliato i casi accertati in Italia.

110.574 casi accertati in Italia, contro i 110.238 della Spagna alle ore 15.00 (ora italiana). Questi i dati pubblicati sulla mappa dell’Università Johns Hopkins, per altro in continuo aggiornamento.

Il record degli affetti da COVID-19 spetta tuttavia agli USA che hanno doppiato entrambe le nazioni europee con 216.722 casi. Il numero dei positivi negli Stati Uniti è improvvisamente balzato non appena è iniziata la campagna di test per rilevare le reali dimensioni del fenomeno, fino a poche settimane fa decisamente sottodimensionato.

La Cina, da dove era partita la pandemia, rimane invece poco sopra gli 82mila contagi, avvicinata già da Germania con 78mila e Francia, prossima ai 58mila.

Il triste primato delle vittime spetta tuttavia ancora mestamente all’Italia, con 13.155 deceduti, seguita appunto da Spagna che ha appena superato le 10mila morti per COVID-19.

I dati sulla letalità percentuale dipendono tuttavia dal denominatore che è determinato dai test eseguiti. A parità di sistemi sanitari e a parità di virus si dovrebbe presumere che la letalità rimanga grossomodo invariata. In quel caso la maggiore letalità italiana dovrebbe dipendere da un numero di contagiati effettivo superiore. I dati della Hopkins tuttavia, come quelli della OMS, non possono tenere conto dei tamponi non eseguiti, ma riferirsi solo ai dati reali inviati per la contabilità dai laboratori e sistemi sanitari nazionali.

Tema:
Il coronavirus nel mondo (30 marzo - 3 aprile) (91)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook